Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 17:30

Programmazione europea, programmazione Paese: costruiamo l’Italia del 2020 [ sc.06 ]

Il ciclo dei fondi europei 2014-2020 è forse l’ultima programmazione in cui avremo a disposizione una così rilevante mole di risorse: oltre 50 miliardi di euro tra fondi strutturali, e cofinanziamento nazionale, senza contare i fondi diretti di Cosme e HORIZON 2020.  Il Paese ed il Sud in particolare non possono permettersi di sprecare quest’occasione e per riuscire è necessario creare una forte coerenza tra strategia di rilancio del Sistema Paese e programmazione dei fondi comunitari. Le risorse ci sono e le linee di intervento sono definite: crescita digitale, innovazione delle aree metropolitane, infrastrutture, ambiente, cultura, inclusione e lavoro e, non ultima, la capacità amministrativa. Quello che nei prossimi sei anni segnerà il vero successo nell’utilizzo dei fondi sarà una strategia nazionale chiara di crescita promossa e sostenuta dal Governo, obiettivi misurabili, una governance efficace per la gestione delle azioni che preveda un forte sostegno alla progettualità e un focus rafforzato sull'attuazione.

 


In collaborazione con

Programma dei lavori

Apertura dei lavori

Mochi Sismondi
Intervento di Carlo Mochi Sismondi al convegno "Programmazione europea, programmazione Paese: costruiamo l’Italia del 2020"
Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia Vedi atti Guarda il video

Sono nato nel 1952 a Roma dove vivo, ho due figli di età diversa (20 e 38 anni), sono nonno. All’Università ho scelto Economia e Commercio da ragazzo e Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 28^ edizione nel 2017. Nella mia ormai ultraventennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 17 Governi (dal penultimo Governo Andreotti al primo Governo Renzi) e con 15 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

I SESSIONE

Nuova governance e nuova programmazione

Agrò
Programmazione europea Maria Ludovica Agrò: "Le prossime azioni dell'Agenzia per la Coesione Territoriale"

La politica di coesione è la principale politica di investimento dell’Unione europea. Sostiene la creazione di posti di lavoro, la competitività tra imprese, la crescita economica, lo sviluppo sostenibile e il miglioramento della qualità della vita dei cittadini in tutte le regioni e le città dell’Unione europea. In Italia attraverso il lavoro dell’Agenzia per la coesione territoriale si declina su diversi ambiti di competenza, richiedendo una sforzo di coordinamento e collaborazione tra le diverse amministrazioni, per un’azione di programmazione ma anche di esecuzione.

L’accordo di partenariato per le risorse europee vale 42 miliardi, più 20 di cofinanziamento e i 39 del Fondo sviluppo e coesione. Cifre importanti che nella programmazione 2014 – 2020 si devono inserire in una “visione Paese” proiettata verso i prossimi 7 anni. Una politica che è di investimento, forse l’unica tra quelle europee che oggi adotta una strategia diversa: vengono meno gli obiettivi territoriali e si individuano 11 obiettivi tematici su cui lavora tutta l’Europa. Il nostro Paese, sulla base delle indicazioni europee, individua nell’accordo di partenariato 73 risultati attesi per circa 400 azioni.

L’Agenzia è arrivata oggi al 71% di assorbimento della spesa per l’attuale programmazione (al 2012 eravamo al 15%) e intende dotarsi di task force dedicate per aiutare nella gestione più tecnica dei fondi i beneficiari (bandi –tipo, regimi di aiuto quadro ecc). L'Agenzia passa quindi all'attuazione, creano inoltre un’area dedicata agli strumenti e ai progetti e diventando autorità di gestione per il PON Metro e il PON Governance.

Maria Ludovica Agrò Direttore Generale - Agenzia per la Coesione Territoriale Biografia Vedi atti Guarda il video

Nata a Roma il 26.3.1954. E' sposata ed ha tre figli.

Direttore Generale dell’Agenzia per la coesione territoriale (dal 19 gennaio 2014).

Laureata con lode in Scienze politiche con indirizzo politico-economico-internazionale all’Università La Sapienza di Roma, si è specializzata in “Studi europei”  e in “Soluzione dei conflitti giuridici internazionali” .

Precedenti incarichi
Direttore Generale della Politica Industriale, Competitività e Piccole e Medie Imprese (dal 7 febbraio 2014 al 18 dicembre 2014)
Direttore Generale della Politica Industriale e Competitività MiSE ( dal 9 agosto 2013 al 6febbraio 2014)  
Direttore Generale Politica Regionale Unitaria Comunitaria –Dipartimento Sviluppo e Coesione (16 febbraio 2012-8 agosto 2013)
Direttore Generale dell’Ufficio degli Affari Generali e delle Risorse MiSE (1dicembre 2011-15
febbraio 2012)
Responsabile delle “Politiche di sostegno e promozione dei settori del Made in Italy” e del Punto Nazionale di Contatto OCSE per la Responsabilità Sociale di Impresa nell’ambito della Direzione Generale Politica Industriale e Competitività – MiSE (da agosto 2009 al 30 novembre 2011)
Direttore Generale della Proprietà Industriale -Ufficio Italiano Brevetti e Marchi -Ministero dello Sviluppo Economico (dal 1  gennaio 2008 al 31 gennaio 2009)
Direttore dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi – Ministero delle Attività produttive (dal
4 giugno 2002 al 31 dicembre 2007)
Dirigente, come  vincitrice di concorso, dell’Ufficio  dei Marchi  Internazionali  e Comunitari -
Ufficio  Italiano Brevetti e Marchi – Ministero delle Attività produttive (1995-2002)
Funzionario,vincitrice del concorso pubblico per Capo Ufficio Statistica, presso il Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato (commercio interno e  industrie alimentari
1980 -1995)
Altri incarichi attuali
Membro del Comitato per lo sviluppo delle industrie del settore aeronautico Legge 808/85
Delegato italiano nel Gruppo di alto livello Entreprise Policy presso la Commissione Europea (EPG)
Delegato italiano al Comitato Industria presso l’OCSE  (dal 2009)
Membro del Bureau del Comitato Industria presso l’OCSE (dal 2011)
Co-presidente del gruppo MENA-OCSE per la politica delle PMI e lo sviluppo dell’imprenditorialità e del capitale umano (dal 2010)
Co-Presidente del gruppo di cooperazione industriale e per le alte tecnologie nel
l’ambito del Consiglio di Cooperazione Italia-Russia (dal 2010)

Chiudi

Donato
Intervento di Vincenzo Donato al convegno "Programmazione europea, programmazione Paese: costruiamo l’Italia del 2020"
Vincenzo Donato Capo Dipartimento Politiche di Coesione - Presidenza del Consiglio dei Ministri Biografia Vedi atti Guarda il video

Funzionario pubblico dal 1978 e poi dirigente dal 1988, inizia ad occuparsi di politiche di coesione territoriale nel 1999, ricoprendo vari incarichi dirigenziali concernenti la programmazione e l’impiego dei fondi nazionali di coesione. Nel 2005, presso il Ministero dell'economia e delle finanze, assume l'incarico di dirigente generale nel Servizio “Relazioni con i Paesi terzi in materia di politiche di sviluppo territoriale” e si occupa di progetti di miglioramento organizzativo per le istituzioni dei Paesi candidati ad entrare nell'Unione Europea. Dal 2008, presso il Ministero dello sviluppo economico, assume l'incarico di dirigente della  Direzione generale per la programmazione e gestione delle risorse nazionali di politica regionale e, successivamente, quello di dirigente della Direzione Generale per la politica regionale unitaria nazionale, dove si occupa delle risorse nazionali per le politiche di coesione. Nel corso dello stesso periodo assume l'interim della Direzione generale per l'incentivazione delle attività imprenditoriali. Nel 2015, presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, viene nominato Capo del Dipartimento per le politiche di coesione.

Chiudi

II SESSIONE

Liberare le energie, far crescere il Paese: quattro storie da ascoltare

Caraviello
Intervento di Antonio Caraviello al convegno "Programmazione europea, programmazione Paese: costruiamo l’Italia del 2020"
Antonio Caraviello Amministratore Delegato - Sophia High Tech Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

sc_06_4_caraviello_antonio.mp3

Chiudi

Fontanella
Intervento di Bianca Fontanella al convegno "Programmazione europea, programmazione Paese: costruiamo l’Italia del 2020"
Bianca Fontanella Responsabile gestione Grant esterni ed affari regolatori - TIGEM Vedi atti Guarda il video
Sommella
Intervento di Paolo Sommella al convegno "Programmazione europea, programmazione Paese: costruiamo l’Italia del 2020"
Paolo Sommella Hippocratica Imaging srl Vedi atti Guarda il video
Pagni
Intervento di Leonardo Pagni al convegno "Programmazione europea, programmazione Paese: costruiamo l’Italia del 2020"
Leonardo Pagni Responsabile Finanza Agevolata - Amministrazione Finanza e Controllo - Poste Italiane Biografia Vedi atti Guarda il video

Attualmente ricopre la carica di Responsabile Finanza Agevolata di Poste Italiane. E’ Responsabile d’Istruttoria di numerosi progetti di Finanza Agevolata  a valere sulla programmazione Nazionale ed Europea. E’ cultore della materia  alla LUISS  per la cattedra di  “Economia e Gestione dell’Innovazione Aziendale”.

Dal 2003 al 2007 è stato Direttore dell’Ufficio III nell’ambito della Direzione Finanza e Privatizzazioni del Ministero dell’Economia e delle Finanze - Dipartimento del Tesoro, in tale ambito si è occupato della  gestione delle partecipazioni azionarie anche possedute interamente dallo Stato esercitando  i diritti dell'azionista per le società di competenza.

E’ stato consigliere d’amministrazione della SOGESID S.p.A. , società detenuta al 100% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ed è attualmente consigliere d’amministrazione del Fondo Poste (Fondo nazionale di pensione complementare di Poste Italiane).

Dal 1989 al 2003 ha lavorato all’estero e maturato esperienze in numerose aziende a livello internazionale quali PRICEWATERHOUSE, STET, LUCENT TECHNOLOGIES gestendo in tale ambito progetti strategici.

E’ laureato alla LUISS in Economia e Commercio, specializzazione Finanza Aziendale.

E’ Dottore Commercialista e Revisore.

Chiudi

Atti di questo intervento

sc_06_7_pagni_leonardo.mp3

Chiudi

III SESSIONE

Linee, risorse e strumenti della nuova programmazione

Nicolai
Gli strumenti finanziari
Marco Nicolai Professore di Finanza Aziendale Straordinaria, Dipartimento di Economia Aziendale - Università degli Studi di Brescia Biografia Vedi atti Guarda il video

Laureato in economia e commercio, libero professionista nell’ambito della consulenza finanziaria, specializzato in finanza pubblica, docente universitario titolare di un corso di finanza straordinaria, collabora nell’attività di ricerca con fondazioni e Think tank, autore di diverse pubblicazioni di argomento economico-finanziario ed editorialista su svariati temi afferenti la finanza.

Chiudi

Annunziato
La ricerca
Paolo Annunziato Direttore Generale - CNR Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

sc_06_9_annunziato_paolo.mp3

Chiudi

Bologni
La Smart Specialization
Leda Bologni Regional Technology Platforms and Projects Dept. Manager - ASTER Biografia Vedi atti Guarda il video

Ingegnere meccanico con dottorato di ricerca in robotica industriale. Ha esperienza ultraventennale sui temi dell'applicazione industriale dell'innovazione e del trasferimento tecnologico che ha trattato a livello regionale, nazionale ed internazionale. E' stata membro di gruppi di lavoro, esperta, revisore e valutatrice per la Commissione Europea, ha partecipato a numerosi progetti transnazionali coordinandone alcuni. 

Chiudi

Conclusioni

I prossimi passi

Agrò
Maria Ludovica Agrò Direttore Generale - Agenzia per la Coesione Territoriale Biografia

Nata a Roma il 26.3.1954. E' sposata ed ha tre figli.

Direttore Generale dell’Agenzia per la coesione territoriale (dal 19 gennaio 2014).

Laureata con lode in Scienze politiche con indirizzo politico-economico-internazionale all’Università La Sapienza di Roma, si è specializzata in “Studi europei”  e in “Soluzione dei conflitti giuridici internazionali” .

Precedenti incarichi
Direttore Generale della Politica Industriale, Competitività e Piccole e Medie Imprese (dal 7 febbraio 2014 al 18 dicembre 2014)
Direttore Generale della Politica Industriale e Competitività MiSE ( dal 9 agosto 2013 al 6febbraio 2014)  
Direttore Generale Politica Regionale Unitaria Comunitaria –Dipartimento Sviluppo e Coesione (16 febbraio 2012-8 agosto 2013)
Direttore Generale dell’Ufficio degli Affari Generali e delle Risorse MiSE (1dicembre 2011-15
febbraio 2012)
Responsabile delle “Politiche di sostegno e promozione dei settori del Made in Italy” e del Punto Nazionale di Contatto OCSE per la Responsabilità Sociale di Impresa nell’ambito della Direzione Generale Politica Industriale e Competitività – MiSE (da agosto 2009 al 30 novembre 2011)
Direttore Generale della Proprietà Industriale -Ufficio Italiano Brevetti e Marchi -Ministero dello Sviluppo Economico (dal 1  gennaio 2008 al 31 gennaio 2009)
Direttore dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi – Ministero delle Attività produttive (dal
4 giugno 2002 al 31 dicembre 2007)
Dirigente, come  vincitrice di concorso, dell’Ufficio  dei Marchi  Internazionali  e Comunitari -
Ufficio  Italiano Brevetti e Marchi – Ministero delle Attività produttive (1995-2002)
Funzionario,vincitrice del concorso pubblico per Capo Ufficio Statistica, presso il Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato (commercio interno e  industrie alimentari
1980 -1995)
Altri incarichi attuali
Membro del Comitato per lo sviluppo delle industrie del settore aeronautico Legge 808/85
Delegato italiano nel Gruppo di alto livello Entreprise Policy presso la Commissione Europea (EPG)
Delegato italiano al Comitato Industria presso l’OCSE  (dal 2009)
Membro del Bureau del Comitato Industria presso l’OCSE (dal 2011)
Co-presidente del gruppo MENA-OCSE per la politica delle PMI e lo sviluppo dell’imprenditorialità e del capitale umano (dal 2010)
Co-Presidente del gruppo di cooperazione industriale e per le alte tecnologie nel
l’ambito del Consiglio di Cooperazione Italia-Russia (dal 2010)

Chiudi

Torna alla home