Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 17:30

Digital Security per la PA [ co.04 ]

in collaborazione con AgID

Il patrimonio informativo ed i servizi che a partire da esso vengono erogati, rendono la Pubblica Amministrazione una vera e propria infrastruttura critica della quale occorre assicurare la sicurezza ICT, la continuità operativa e la resistenza ai disastri. Il Progetto di Digital Security per la PA nasce per aumentare il livello di sicurezza delle informazioni e delle infrastrutture che le gestiscono con il fine ultimo di tutelarne la privacy, l’integrità e la disponibilità.

Come è stato evidenziato dal Rapporto CIS 2014 sulla sicurezza cibernetica della PA, l’esigenza è, in primo luogo, la costituzione, all’interno delle pubbliche amministrazioni centrali e locali, di una organizzazione in grado di gestire la sicurezza delle informazioni assicurando un’adeguata capacità di prevenzione e risposta agli eventi avversi. Tali strutture debbono poi essere raccordate agli elementi fondamentali di coordinamento definiti nel Quadro Strategico Nazionale per la sicurezza dello spazio cibernetico.

Il Progetto, che verrà illustrato nel convegno, si muove esattamente in questa direzione, coinvolgendo soggetti diversi.

In primo luogo il Governo, attraverso l’Agenzia per l’Italia Digitale che conduce azioni molteplici:

  • definisce le regole tecniche e le linee guida per la sicurezza ICT;

  • verifica ed approva i piani per la continuità operativa ed il disaster recovery;

  • predispone i piani per la razionalizzazione delle infrastrutture ICT della PA;

  • opera il Computer Emergency Response Team della PA (CERT-PA);

  • cura il Sistema Pubblico di Connettività (SPC), ossia la rete informatica della PA.

Il Ministero dello Sviluppo Economico che, attraverso l’Organo di Certificazione della Sicurezza Informatica (OCSI), garantisce la rispondenza ai requisiti di sicurezza dei prodotti e dei sistemi informatici ed opera il CERT per il settore privato.

Il Ministero dell’Interno che con il CNAIPIC monitora e sorveglia la sicurezza informatica delle infrastrutture critiche.

Il settore industriale che deve sviluppare e fornire soluzioni adeguate con i requisiti di sicurezza.

Programma dei lavori

Introduce e Modera

Terranova
Intervento di Mario Terranova al convegno "Digital Security per la PA"
Mario Terranova Responsabile Ufficio Sistemi informativi e tecnologie innovative, - Agenzia per l'Italia Digitale Biografia Vedi atti Guarda il video
Laureato con lode in Ingegneria elettronica nel 1977 e specializzato in Ingegneria dei sistemi di controllo e di calcolo automatici nel 1979, nel 1980 è entrato nel ruolo dei ricercatori scientifici, pubblicando numerosi lavori nel campo delle basi di dati, delle architetture dei sistemi di elaborazione distribuiti e nella valutazione delle prestazioni. Ha svolto, quale professore a contratto, attività di insegnamento presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” ed è stato consulente di primarie aziende, tra le quali Selenia, Urmet e Cap Gemini. 
 
Nel 1994 ha iniziato a collaborare con l’Autorità per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione (AIPA), nella quale ha ricoperto il ruolo di responsabile dell’Area Standard e Metodologie, partecipando, in qualità di responsabile tecnico, alla predisposizione della normativa sulla firma digitale sia a livello nazionale che europeo. 
 
È stato responsabile della struttura che cura la sicurezza della reti della PA e della certification authority del Centro nazionale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA). Nell’Agenzia per l’Italia Digitale è responsabile dell’ufficio Sistemi informativi e tecnologie innovative nonché del CERT della Pubblica Amministrazione (CERT-PA). A lui riportano anche gli uffici Sicurezza informatica e continuità operativa e Accreditamento, vigilanza e controllo.

Chiudi

Le politiche per la sicurezza dei dati e dei sistemi

Apruzzese
Intervento di Antonio Apruzzese al convegno "Digital Security per la PA"
Antonio Apruzzese Capo del Servizio di Polizia Postale e delle Comunicazioni - Ministero dell'Interno Biografia Vedi atti Guarda il video

Nato a Foggia nel 1954, si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Modena.
Attualmente è Dirigente Superiore della Polizia di Stato e dirige il Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni.
In Polizia di Stato dal settembre 1979, con una pregressa pluriennale esperienza nel contrasto della criminalità comune ed organizzata, è entrato a far parte della Polizia Postale e delle Comunicazioni nel 2002.
Come Responsabile del Compartimento di Bologna, ha coordinato complesse attività info-investigative nel contrasto del crimine informatico e della pedofilia on-line.
Di particolare rilievo i positivi risultati conseguiti nella lotta ai nuovi diffusi fenomeni criminali incentrati nei furti di identità digitale, che interessano il sistema delle transazioni finanziarie on-line e della monetica.
Oltre alla conduzione di attività investigative, ha coordinato complesse attività di intelligence per prevenire attacchi criminali alle reti telematiche.

Chiudi

Atti di questo intervento

12_co04_apruzzese_antonio.mp3

Chiudi

Baldoni
Intervento di Roberto Baldoni al convegno "Digital Security per la PA"
Roberto Baldoni Direttore del Laboratorio Nazionale di Cyber Security - Sapienza Università di Roma Biografia Vedi atti Guarda il video

Roberto Baldoni è Professore Ordinario di Sistemi Distribuiti presso la Facoltà di Ingegneria dell'Informazione dell'Università degli studi Sapienza di Roma dove guida il gruppo di ricerca in Sistemi Distribuiti, il laboratorio di Middleware MIDLAB.  Inoltre Roberto Baldoni attualmente è :

In passato ha  partecipato a diveri progetti italiani ed Europei nell'ambito della sicurezza e dell'egovernment ed e' stato nell'executive board di RESIST una rete d'eccellenza sulla Sicurezza e Affidabilità dei sistemi informatici, coordinatore del progetto Europeo SM4ALL sullo sviluppo di middleware per case intelligenti e coordinatore scientico del progetto CoMiFin per la protezione delle infrastrutture finanziarie da attacchi informatici. In ambito Italiano è' stato uno dei principali architetti del Servizio Pubblico di Cooperazione. Roberto Baldoni e' stato coordinatore del Programma di Dottorato in Ingegneria Informatica (2008-2011) de La Sapienza.

Roberto Baldoni è Chair del Comitato Tecnico IEEE Fault Tolerance e Dependable Computing e Chair dello Steering Committee della Conferenza Internazionale Dependable Systems and Networks. Roberto è membro dell'IFIP WG 10.4, IEEE, ACM e dello Steering Committee di ACM DEBS (International Conference on Distributed Event Based Systems) di cui è stato il presidente nel 2008. Ha anche guidato i comitati scientifici delle conferenze SRDS e ICDCS. Roberto Baldoni è membro del comitato editoriale di IEEE Transactions on Parallel and Distributed Systems. Infine è membro del comitato scientifico di Sapienza Innovazione dove dirige il Joint-Lab sulla Sicurezza. Roberto Baldoni è stato visiting researcher a Cornell University, INRIA e EPFL.

 

Chiudi

Le aziende ICT partner per la cyber security

Montorselli
Intervento di Giannantonio Montorselli al convegno "Digital Security per la PA"
Giannantonio Montorselli Amministratore Delegato - Telsy SpA Biografia Vedi atti Guarda il video

Da maggio 2012 è Amministratore Delegato di Telsy SpA, società appartenente al Gruppo Telecom Italia attualmente inserita in Telecom Italia Digital Solutions. Telsy è azienda leader in Italia e all’’estero per la fornitura di soluzioni per la sicurezza delle informazioni di clienti Governativi e Corporates.

Ha iniziato la sua carriera in SIT Siemens dove ha ricoperto diverse e crescenti posizioni di responsabilità nell’ambito della Progettazione di apparati militari (sia nazionali che approvati dalla NATO) per la sicurezza delle informazioni.

Ha maturato in varie aziende multinazionali (Italtel, Telettra, At&T-Italtel, Siemens-Italtel, Marconi, Marconi-Selenia, Elsag, Selex-Elsag)  una esperienza multi-disciplinare di lungo corso nelle vendite nazionali ed internazionali, nella definizione di accordi internazionali e nello sviluppo di business internazionale, sia  strategico che operativo, derivante da circa 40 anni di attività nei campi: Information Technology; Sicurezza delle informazioni (Infosec) e delle infrastrutture militari e civili (Homeland Security); Law Enforcement; Comando & Controllo; Cyber Security; Intelligence; Networking; Automazione; Trasporti e Logistica.

In parallelo alle attività di vendite e sviluppo business, ha operato per circa 15 anni come Esperto Nazionale accreditato dal Ministero Industria a supporto delle Forze Armate e dell’Autorità Nazionale per la Sicurezza in vari gruppi di lavoro internazionali e NATO in materia di Sicurezza delle Informazioni, Tactical Data Link, Identification Friend or Foe (IFF), Reti di Telecomunicazioni Militari Tattiche e Strategiche, Intelligence, NATO Industrial Advisory Group (NIAG), Eurofighter, Nuove Fregate Orizzonte, Eurocom.  

Chiudi

Mosca
Intervento di Giorgia Mosca al convegno "Digital Security per la PA"
Giorgio Mosca VP Marketing Divisione Security & Information Systems - Selex ES Biografia Vedi atti Guarda il video

Giorgio Mosca è il responsabile Strategie e Tecnologie della Divisione Security & Information Systems di Leonardo-Finmeccanica.

Inizia la sua carriera nel 1991 come Responsabile ICT delle Consociate Estere in Sirti e dal 1996 è Corporate Industrial Controller per la stessa azienda. Nel 1999 coordina l’innovazione ed il Business Development per elettrodomestici digitali e servizi in Merloni Elettrodomestici, operando per due anni negli Stati Uniti come CEO di una startup commerciale e di domotica. Dal 2002 al 2003 è Amministratore Delegato di un’azienda di servizi ICT, Web, Multimedia ed e-learning del Gruppo Softpeople. Dal 2004 entra nella Shared Services Company del Gruppo Finmeccanica, dove ricopre le posizioni di Group CIO e Senior Vice President Acquisti e ICT.

Nel 2009 si trasferisce ad una delle società operative del Gruppo, dove gestisce le funzioni di Business Development e Marketing attraverso varie fasi di consolidamento, lavorando poi sul processo strategico che ha condotto all’attuale perimetro della Divisione. E’ membro del Direttivo di Confindustria Digitale e del Consiglio di Presidenza di Assinform e chair del settore Smart City della piattaforma italiana di Sicurezza SERIT.

Chiudi

Littardi
Intervento di Massimo Littardi al convegno "Digital Security per la PA"
Massimo Littardi Resources and Services Director - Horus Informatica Vedi atti Guarda il video
Mammoliti
Intervento di Rocco Mammoliti al convegno "Digital Security per la PA"
Rocco Mammoliti Responsabile Sicurezza delle Informazioni – Sistemi Informativi - Poste Italiane Biografia Vedi atti Guarda il video

Nato nel 1968, laureato in Ingegneria Elettronica, Master in Security presso il CASD (Centro Alti Studi della Difesa), ha svolto per diversi anni attività di ricerca scientifica nel settore dell’ingegneria dell’informazione e della sicurezza presso il CNR e autore di diverse pubblicazioni scientifiche sulla complessità, non linear time series modeling, statistical data analysis, information security, cryptography e data hiding. Ha lavorato per società nel settore informatico e delle telecomunicazioni quali (Ericsson, Bull e Telecom Italia) dove ha assunto incarichi di responsabilità quali Responsabile IT Security e Chief Information Security Officer, coordinando progetti afferenti ai domini del Network & Information Security, all’ICT Security Governance e Compliance, all’Employee Awareness, fino alla progettazione, creazione e gestione integrata dei SOC (Security Operation Center) e dei CERT (Computer Emergency Response Team). Ha partecipato a diversi working group internazionali presso EU, ITU (International Telecommunication Union) e GSM Association. È membro di diverse associazioni professionali tra cui IEEE, Computer Society e Biomedical Engineering. Attualmente ricopre il ruolo di CISO (Chief Information Security Officer) del Gruppo Poste Italiane, all’interno del quale ha curato la creazione e la gestione del CERT di Poste Italiane (PI-CERT, www.picert.it). Ricopre inoltre la carica di responsabile tecnico-scientifico del Distretto Tecnologico Cyber Security (DCS, www.distrettocybersecurity.it) ed è Direttore Generale della Fondazione GCSEC (Global Cyber Security Center, www.gcsec.org) di cui Poste Italiane è fondatore. 

Chiudi

Cassinerio
Intervento di Denis Cassinerio al convegno "Digital Security per la PA"
Denis Cassinerio Security Business Unit Director - Hitachi Systems CBT Vedi atti Guarda il video
Torna alla home