Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 10:00 a 13:00

Il digitale al servizio della politica di risparmio delle Amministrazioni [ ws.42 ]

Ottimizzare la spesa pubblica senza rinunciare alla qualità dei servizi è ancora possibile nella Pubblica Amministrazione?

Il  taglio dei costi ed il passaggio alle nuove tecnologie digitali, possono andare di pari passo?

Secondo uno studio di Netics la diffusione delle tecnologie di comunicazione integrata e collaborazione negli Enti Pubblici in Italia potrebbe generare risparmi pari a circa  2,9 miliardi di euro/anno.

L’evento ha l’obiettivo di produrre un documento di follow up a supporto della razionalizzazione delle spese della pubblica Amministrazione supportate dalle soluzioni digitali. I partecipanti al lab lavoreranno su tre direttrici:
 

  • circoscrivere il perimetro dei processi di “lavoro collaborativo”;
  • identificare i “driver del risparmio”, ossia l’insieme delle voci di costo eliminabili o drasticamente riducibili attraverso il ricorso a soluzioni innovative;
  • determinare le dimensioni delle economie conseguibili (determinazione dei valori di benchmark)

Programma dei lavori

Introduce e Coordina

Vianello
Michele Vianello Innovatore e Digital Evangelist Biografia

Ex Vice Sindaco del Comune di Venezia (2005-2009) ed ex Direttore Generale VEGA Parco Scientifico e Tecnologico (2009-2013) attualmente quale consulente e Digital Evangelist, assiste nei processi di digitalizzazione le Imprese, le Associazioni imprenditoriali, le Pubbliche Amministrazioni, gli Ordini Professionali.

 

Assiste le Pubbliche Amministrazioni nell'adeguare le proprie strutture organizzative, i siti web, la cultura dei dipendenti alla trasparenza e alle modifiche introdotte dalla Legislazione (in particolare Legge Madia).

Sviluppa modelli per estendere l'alfabetizzazione digitale nei territori e nelle imprese, perciò formo i digital evangelist nelle Città e nelle Imprese.

Elabora ed attua moduli formativi rivolti al personale delle imprese, delle pubbliche amministrazioni, delle libere professioni utilizzando metodologie ispirate al social networking, all’open innovation e alla gamification.

 

 

Chiudi

Intervengono

Cammelli
Carlo Cammelli Responsabile di settore tecnologie informatiche e di supporto ai processi ict - Regione Toscana Biografia

Il ruolo di responsabile del settore tecnologie inizialmente limitato alle sole tecnologie ICT si è ampliato  negli ultimi anni fino a comprendere la comunicazione telefonica (fissa e mobile), i servizi di stampa gestiti e il trattamento dei contenuti multimediali sempre in digitale. Passaggio sempre più marcato dalle tecnologie ai servizi segnato da una progressiva perdita della prossimità dei sistemi sostituiti da applicazioni cloud.

Socio ITSMF Italia e membro del TCAB (Technical Committee Advisory Board) di ITSMF Italia che promuove a livello Italia il framework ITIL finalizzato all’ICT Service Management, da questo framework ha origine l’attuale standard ISO 20000.

Membro PMI-NIC  (Project Management Institute , Northern Italy Chapter).

 

Chiudi

Cogo
Gianluigi Cogo AD Veneto e responsabile del progetto #pmicloud Biografia

Da anni facilita i processi che sfruttano le nuove tecnologie e diffonde la cultura digitale nella PA. 

In rete dai primissimi anni '90, a Venezia fonda la prima rete civica 'Venice On-Line' e poi il primo portale cittadino: 'Venezia.Net'.
Verso la fine degli anni '90 fonda, assieme ad altri colleghi, il primo network dei comuni della Provincia di Venezia 'Polo Est' e infine uno dei primi social network italiani: 'Networkingitalia.it'.  Presso la Regione Veneto, dove attualmente si occupa di Agenda Digitale, progetti comunitari e competenze digitali, ha creato la  prima intranet collaborativa 2.0. In ambito di coordinamento fra le regioni italiane coordina il gruppo
interregionale “IoT, big data e smartness”.

Ha sviluppato Ritef, la 'rete delle regioni per l'e-learning' ed è stato fin dai primi anni 2000 uno dei protagonisti del Cisco Networking Academy in Italia.  E' docente a contratto all'Università Ca' Foscari dove tiene il corso  'Social Media' e svolge consulenze per università, ministeri e agenzie
governative per divulgare le dinamiche e i valori della  'collaborazione e della partecipazione'.  Presidente di Assint (associazione per lo sviluppo dell'innovazione e  delle nuove tecnologie), membro dell'esecutivo dell'Istituto per le politiche dell'innovazione, già direttore scientifico del premio eGov e fondatore dell'Associazione Italiana per l'Opengovernment di cui è  stato Segretario Generale.

Attualmente è Digital Champion per la città di Venezia. E' molto attivo in rete con il suo blog: http://webeconoscenza.gigicogo.it e
collabora continuamente con diverse istituzioni per master e corsi sull'Opengoverment-data, Social Media e sistemi di web collaboration.

Autore dei libri "La cittadinanza digitale" e "I siti web della  pubblica amministrazione". "I Social Network per la PA" e "Business Networking", nonchè coautore di "Tecnologie digitali per la comunicazione pubblica".

Chiudi

Calabrese
Stefano Calabrese Dirigente Responsabile Servizio informatica e sistemi per le comunicazioni - Dipartimento della Protezione Civile
Torna alla home