Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 10:00 a 13:00

Come acquistare progetti di innovazione nelle Amministrazioni pubbliche – soluzioni a confronto [ ws.43 ]

Nella Direttiva 2014/24/EU si introduce il criterio di aggiudicazione della gara pubblica dell’Offerta economicamente più vantaggiosa (art.67) con il miglior rapporto qualità/prezzo. Si introducono inoltre ex novo due procedure

  • procedura competitiva con negoziazione
  • partenariato per l’innovazione

 

Attraverso il partenariato per l’innovazione e la consultazione preliminare di mercato il legislatore dà un deciso impulso alle partnership pubblico privato. Con il partenariato per l’innovazione l’amministrazione che rileva l’esigenza di prodotti, servizi o lavori innovativi che non può essere soddisfatta acquistando prodotti, servizi o lavori disponibili sul mercato, indica i requisiti minimi che tutti gli offerenti devono soddisfare. 

Su queste procedure FORUM PA e Vodafone, intendono lavorare con i responsabili IT e i referenti preposti al procuremente pubblico per analizzare gli scenari e le opportunità derivanti dalle nuove forme di collaborazione tra pubblico e privato come: la finanza di progetto, il revenue shering e l’acquisto di servizi.

 

Programma dei lavori

Introduce e Coordina

Turatto
Renzo Turatto Docente di Innovazione Tecnologica ed e‐government nella PA - SNA Biografia
Da giugno 2012 è docente presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione.
E’ stato professore di microeconomia, politica monetaria, politica industriale all’Università degli studi di Udine e ha insegnato scienza delle finanze alla Luiss di Roma.
Nel 1991 ha vinto il Premio Tarantellidedicato agli studi di economia del lavoro.

Chiudi

Intervengono

Dotto
Sante Dotto Direttore Progetti per la PA, - Consip Biografia

Entrato in Consip nel marzo 1998 al momento della nascita della società, ha fatto parte del team di Dirigenti che ha gestito lo start up dell’azienda. Con il consolidamento della struttura organizzativa ha assunto gli incarichi di Direttore operazioni e Direttore organizzazione e risorse umane e poi di Direttore pianificazione. Successivamente ha ricoperto l’incarico di Direttore sistemi informativi, con la responsabilità di sviluppare e gestire i sistemi informativi di funzionamento del Ministero dell’Economia e delle Finanze e di curare lo sviluppo di iniziative progettuali per le pubbliche amministrazioni. A seguito della ridefinizione del ruolo della società, da luglio 2013 ha assunto l’incarico di Direttore progetti per la PA, con la responsabilità di dare supporto alle pubbliche amministrazioni che, attraverso specifici disciplinari o in virtù di provvedimenti di legge o atti amministrativi, si avvalgono di Consip per la gestione dei loro processi di approvvigionamento e più in generale per la realizzazione di progetti di innovazione. Precedentemente ha lavorato nella Direzione commerciale banche della IBM Italia con livelli crescenti di responsabilità e di relazione con il management dei clienti, coordinando i team commerciali ed i progetti su primari istituti bancari tra cui Banca d’Italia, gruppo Banca di Roma, Banca Nazionale del Lavoro, Istituto Mobiliare Italiano. Nato a Pavia il 4 luglio 1956, sposato e con un figlio, ha conseguito nel 1980 la laurea con lode in Ingegneria presso l’Università degli Studi di Roma.

Chiudi

Ranieri
Luigi Ranieri Comune di Bari Biografia
Luigi Ranieri, ingegnere gestionale, laureato con lode presso l'Università di Tor vergata Roma nel 2000. Ha conseguito il dottorato di ricerca in sistemi avanzati di produzione con una tesi sul risk management dei progetti di ingegneria presso il Politecnico di Bari. Dal 2014 è ricercatore di Impianti Industriali meccanici presso l'Università del Salento dove è stato titolare di numerosi insegnamenti inerenti la gestione della produzione, impianti industriali, project management.
E' autore di oltre 60 pubblicazioni scientifiche sulle smart cities, pianificazione dei sevizi pubblici, risk management dei progetti di ingegneria.
Ha svolto numerosi incarichi di consulenza presso enti pubblici e imprese  n materia di gestione aziendale, project management, finanza agevolata, redazione di studi di fattibilità.
Attualmente lavora per il comune di Bari in qualità di direttore per l'attuazione del programma in staff al Sindaco ed è referente per la pianificazione strategica della città Metropolitana di Bari.

Chiudi

Ferlini
Flavio Ferlini Dirigente Area Sistemi Informativi - Università degli Studi di Pavia Biografia

Pavese, dal 2005 è dirigente dell’Area Sistemi Informativi dell’Università degli Studi di Pavia, Ateneo presso cui si è laureato in Ingegneria Elettronica.

Dal 1996 al 2007 è stato componente del Comitato Tecnico del CILEA (Consorzio Interuniversitario Lombardo per l’Elaborazione Automatica) e dal 2004 al 2012 membro del Comitato Tecnico del CINECA (Consorzio Interuniversitario per il Calcolo Automatico dell'Italia Nord Orientale). Attualmente fa parte del Panel dei Dirigenti dei Sistemi Informativi attivo presso il Consorzio CINECA.

Dal 2009 è componente del Tavolo Tecnico “Università Digitale” istituito presso il Dipartimento per la Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Tecnologica della Presidenza del Consiglio dei Ministri e ora attivo presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Nel contesto dell’iniziativa nazionale ICT4University, dal 2010 al 2012 ha coordinato il progetto interuniversitario “Uni5Net4Student” a cui, oltre all’Università di Pavia, hanno aderito le Università dell'Insubria, di Milano Bicocca, di Bergamo e di Firenze. 

Negli anni 1998-1999 ha svolto attività di docenza nell’ambito del Master “Informatica gestionale” e nel 2003-2004 del Master “Informatica per la Pubblica Amministrazione e l'E-Government” dell’Università di Pavia; dal 2013 è componente del Presidio della Qualità dello stesso Ateneo. 

Ha collaborato con vari soggetti pubblici tra cui: Presidenza del Consiglio dei Ministri - Comitato Anno 2000, Ministero degli Interni, Azienda Sanitaria Locale Milano 2, Azienda Ospedaliera di Cremona, Istituto Neurologico “C. Mondino”, ARPA Lombardia, Tribunale di Milano e Prefettura di Pavia.

Chiudi

Orofino
Roberto Orofino Direttore SIRE - Lombardia Informatica SpA
Draoli
Mauro Draoli Responsabile Bandi Pre Commercial Procurement - Agenzia per l'Italia Digitale Biografia

Romano, ingegnere elettronico, sposato con tre figli. Dal 2006 è responsabile del Laboratorio di sperimentazione di tecnologie e applicazioni IT di DigitPA (ex CNIPA). Coordina i programmi di ricerca e di innovazione, in partnership con altre Amministrazioni, le Università e i Centri di Ricerca.

Dal 2003 al 2006 è stato in assistenza al Collegio del CNIPA, e ha partecipato allo sviluppo di alcuni progetti strategici per la pubblica amministrazione: dematerializzazione della documentazione amministrativa, accessibilità delle tecnologie ICT ai disabili,'interattività nella televisione digitale terrestre. Ha partecipato ai lavori delle competenti Commissioni interministeriali sulla dematerializzazione, l'accessibilità e lo sviluppo della televisione digitale terrestre.

Dal 1999 al 2003 è tecnologo del Consiglio Nazionale delle Ricerche, tra il 2001 e il 2003 è stato membro, presso il CERN di Ginevra, del Technical Board per lo sviluppo dell'infrastruttura di supercalcolo dell'acceleratore nucleare Large Hadron Collider.

Dal 1994 al 1999 ha svolto attività di ricerca nel settore del multimedia, della video comunicazione e delle reti a larga banda, collaborando con il Laboratorio di Reti Multimediali dell'Istituto di Analisi dei Sistemi ed Informatica del CNR.

Tra il 1995 e il 1998 è nell'industria, consulente nel settore media, telecomunicazioni e informatica, lavorando per primari operatori di settore (RAI, Telecom).

Nel 2005 è nominato tra gli esperti della Commissione Italiana per la Valutazione della Ricerca (CIVR) e partecipa alla campagna di valutazione del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca (MIUR). E' membro dell'Associazione Internazionale Sistemi Informativi (AIS), per la quale coordina il focus gruop italiano sull'egovernment, dell'Internet Society (ISOC) e dell'AICA (Associazione Italiana Calcolo Automatico).

Collaboratore del centro di ricerca per i sistemi informativi e docente presso le Facoltà di Economia dell'Università LUISS e dell'Università Cattolica del Sacro Cuore in Roma. E' docente di "organizzazione di sistemi informativi" presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'Università di Tor Vergata. Dal 1996 al 2001 è stato docente di Sistemi Operativi presso facoltà di Ingegneria dell'Università La Sapienza.

Da sempre sostiene e realizza programmi di stage e di formazione per giovani laureati, promuovendone le attività di ricerca e l'inserimento nel mondo del lavoro.

E' autore di numerose pubblicazioni in riviste e conferenze internazionali e nazionali, in cui ha trattato temi legati alla gestione di reti di comunicazione e dei sistemi informatici complessi, ai processi di dematerializzazione, ai modelli nell'economia dell'innovazione.

Chiudi

Conclusioni

Tropeano
Elena Tropeano Progetto Capacity SUD - FORMEZ PA Biografia

Per Formez PA si è occupata fino al 2007 di progetti di sviluppo organizzativo per le Amministrazioni regionali, centrati sui temi del cambiamento delle organizzazioni pubbliche e in modo specifico del ruolo della dirigenza in contesti complessi e in evoluzione. Dal 2007 ha gestito progetti che vedevano nei processi partecipativi un approccio che le amministrazioni, insieme ad altre leve innovative, possono utilizzare per rendere più efficace l’azione di governo e la capacità istituzionale, valorizzando l’integrazione fra politiche, attori, strumenti.
Ha coordinato numerosi progetti con la Regione Puglia, realizzando le Scuole di Partecipazione C.A.S.T. (Cittadini e Amministrazioni per lo Sviluppo dei Territori) e, in tutte le Regioni dell’Obiettivo Convergenza, progetti di valutazione civica, progetti di sviluppo della capacità istituzionale relativa alle competenze di programmazione e progettazione. Attualmente coordina un progetto a supporto dell’istituzione delle Città Metropolitane e della riorganizzazione delle Province.

Chiudi

Torna alla home