Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 14:00 a 15:30

La misurazione del benessere e della smartness: nuovi strumenti territoriali per gli amministratori e i cittadini [ ws.104 ]

Dopo la pubblicazione del primo Rapporto Bes 2013 sul benessere equo e sostenibile in Italia, l’iniziativa congiunta promossa da Istat e Cnel per misurare il benessere e la qualità della vita ha conosciuto significativi sviluppi anche a livello territoriale soprattutto grazie ai progetti UrBes e Bes delle province, nei quali il coinvolgimento delle amministrazioni comunali e provinciali e dei loro uffici di statistica diventa un tratto essenziale per definire gli strumenti di misurazione ed il loro utilizzo nei processi di programmazione, rendicontazione e partecipazione. Tali progetti acquisiscono un’ulteriore valenza alla luce delle più recenti iniziative per il monitoraggio delle comunità intelligenti.

Programma dei lavori

Coordina

Ricci
Marco Ricci Direzione centrale per lo sviluppo e il coordinamento della rete territoriale e del Sistan - ISTAT Biografia

Responsabile dell’Ufficio territoriale Istat per l‘Emilia-Romagna e le Marche, si occupa di processi di rilevazione, diffusione e promozione della cultura statistica, nonché di analisi tematiche e di relazioni con le istituzioni del Sistema Statistico nazionale a livello territoriale. Tra i più recenti ambiti di attività si citano il coordinamento regionale dei Censimenti generali della popolazione e delle Imprese e istituzioni, la collaborazione a progetti di Osservatori congiunturali territoriali e la partecipazione al progetto UrBes, di cui ha coordinato (insieme a A.Morrone) il primo Rapporto pubblicato nel giugno 2013 e il secondo Rapporto pubblicato ad aprile 2015.

Chiudi

Il rapporto UrBes 2015

L’intervento  presenta i risultati del secondo rapporto su "Il benessere equo e sostenibile nelle città" . L’obiettivo è offrire una panoramica multidimensionale dello stato e delle tendenze del benessere nelle realtà urbane.

Savioli
Intervento di Miria Savioli al seminario "La misurazione del benessere e della smartness: nuovi strumenti territoriali per gli amministratori e i cittadini"
Miria Savioli Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali - ISTAT Biografia Vedi atti

Laureata in Sociologia e specializzata in Metodi e Tecniche della ricerca sociale, dal 2000 è ricercatrice presso l’Istat. E’ esperta di analisi dei dati relativi alla partecipazione culturale, al loisir e all’uso delle nuove tecnologie. Dal 2012 è membro della Commissione Scientifica Istat-Cnel per la misura del benessere. Collabora ai Progetti Bes (Benessere equo e sostenibile) e UrBes (Benessere equo e sostenibile nelle città).
 

Chiudi

Atti di questo intervento

ws_104_miria_savioli.pdf

Chiudi

Il Bes a livello locale: l’esperienza toscana

La declinazione del BES a livello locale pone delle nuove sfide e nuove prospettive legate sia ai diversi livelli decisionali che alle diverse realtà che si presentano.
In Toscana si stanno proponendo diverse sperimentazioni a livelli amministrativi diversi che cercano di riprodurre a livello locale la formula del BES nazionale che (statistica ufficiale, esperti accademici, stake holders e amministrazioni locali), una formula che, nel panorama internazionale, si propone come unica.

Maggino
Filomena Maggino Università di Firenze Biografia

Professor of Social Statistics and Multivariate Statistical Analysis at the University of Florence (fullprofessorship).
Coordinator of the International II level master “QoLexity. Measuring, Monitoring and Analysis of
Quality of Life and its Complexity” (University of Florence).
Research interests: (i) data production (in particular, subjective data assessment), (ii) data analysis (in
particular, multivariate and dimensional analysis, scaling models and construction of composite and
synthetic indicators), and (iii) data presentation and dissemination (with particular reference to defining
a model aimed at assessing the quality of communication in statistics). Main field of application is
quality-of-life and wellbeing measurement and analysis.
Author of many publications on those topics.
Responsabilities.
President and co-founder of the Italian Association for Quality-of-Life Studies (AIQUAV).
Past-president of the International Society for Quality-of-Life Studies (ISQOLS).
Component of the following committees:
· Scientific Committee for the Measurement of Wellbeing (Commissione scientifica per la misura del
benessere) established at Italian National Institute of Statistics (ISTAT – BES project)
· Expert Group on Quality of life, established at Eurostat – European Commission.
· Expert Group on “European Research Area” Survey, established at the DG for Research and
Innovation – European Commission.
· Expert Group at Eurofound, reviewing the questionnaire for the European Quality of Life
Survey.
· Global Project Research Network on Measuring the Progress (established at OECD.
Member of several international associations, many scientific journals’ editorial board, scientific
committees and session organizer/chair of numerous international conferences.
Editor-in-Chief of Social Indicators Research journal (Springer).
She cooperates with and is advisor of the Italian National Institute of Statistics (ISTAT) with reference
to quality-of-life and wellbeing issues.

Chiudi

Azione amministrativa e benessere nei territori di area vasta

Ammendola
Intervento di Teresa Ammendola al seminario "La misurazione del benessere e della smartness: nuovi strumenti territoriali per gli amministratori e i cittadini"
Teresa Ammendola Presidente - CUSPI Vedi atti

Atti di questo intervento

ws_104_teresa_ammendola.pdf

Chiudi

Gli uffici comunali di statistica per la produzione di statistiche ufficiali nei centri urbani

Gli uffici comunali di statistica per la produzione di statistiche ufficiali nei centri urbani. Alla luce delle innovazioni tecnologiche e della riforma degli assetti istituzionali locali, quale ruolo possono svolgere gli uffici di statistica delle amministrazioni.

Innocenti
Intervento di Riccardo Innocenti al seminario "La misurazione del benessere e della smartness: nuovi strumenti territoriali per gli amministratori e i cittadini"
Riccardo Innocenti Presidente - USCI Biografia Vedi atti

2000 - … Dirigente ufficio comunale di statistica del Comune di Firenze

2005 - … Presidente Unione Statistica Comuni Italiani.

2007-2009 Membro, su designazione ANCI del Comitato Indirizzo e Coordinamento Informazione Statistica di cui al D.Lgs. 6 settembre 1989, n. 322, art. 17, per l'esercizio delle funzioni direttive dell'Istat nei confronti degli uffici di informazione statistica.

2011 Autore della voce "La funzione statistica dei comuni e il sistema informativo e statistico regionale in Toscana" nella Guida ANCI per l'amministrazione locale. Le leggi regionali ed il governo degli enti locali in Toscana. ANCI ComuniCare - EDK

2013 Membro Comitato tecnico per il monitoraggio e la valutazione dello stato di attuazione degli interventi e delle misure di cui alla legge 92/2012. Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

2013 – 2014 Direttore Direzione Sistemi informativi del Comune di Firenze.

Relatore a numerosi convegni su temi della statistica ufficiale.

Formatore in iniziative Usci e Usci-Sis per operatori della statistica ufficiale locale.

Chiudi

Atti di questo intervento

ws_104_riccardo_innocenti.pdf

Chiudi

Urbes nelle città intelligenti

Testa
Paolo Testa Capo Ufficio Studi dell’Anci - - Responsabile dell'Osservatorio Nazionale Smart City Biografia

Genovese, Capo Area Studi e Ricerche dell’ANCI e Responsabile dell’Osservatorio Nazionale Smart City dell’Anci. Laurea in scienze politiche e master in innovazione nelle pubbliche amministrazioni. Da più di vent’anni si occupa delle politiche nazionali di supporto all’innovazione amministrativa e al cambiamento nelle città, all’inizio in consulenza, poi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ora all’ANCI.

Chiudi

Conclusioni

Sabbadini
Linda Laura Sabbadini Direttore del Dipartimento statistiche sociali e ambientali - - ISTAT Biografia

Linda Laura Sabbadini, statistica, studiosa delle trasformazioni sociali, dal 2000 assume il ruolo di Direttore Centrale dell’Istituto Nazionale di Statistica e, dal 2011, quello di Direttore del Dipartimento per le statistiche sociali ed ambientali dell'ISTAT. Ha guidato in Italia il processo di rinnovamento radicale nel campo delle statistiche sociali e di genere a partire dagli anni '90, apportando una vera e propria rivoluzione informativa. Il ruolo particolarmente innovativo in campo nazionale e internazionale È stato premiata dal Presidente della Repubblica Carlo Aze glio Ciampi l'8 marzo 2006 attraverso il conferimento dell'onorificenza di Commendatore della Repubblica. È stata membro di numerosi gruppi di alto livello e di centri di eccellenza presso l'ONU e la Commissione Europea nel campo delle statistiche sociali e di genere. È autrice di numerose pubblicazioni scientifiche e monografie, È stata esperta per molti anni della Commissione Nazionale Parità e della Commissione Povertà oltre che di numerose altre importanti commissioni di natura istituzionale.

Chiudi

Torna alla home