Torna a Eventi FPA

partner

VODAFONE

Vodafone Italia fa parte del Gruppo Vodafone, uno dei maggiori gruppi di telecomunicazioni al mondo con oltre 523,5 milioni di clienti di rete mobile e 18,5 milioni di rete fissa. La rete 4G di Vodafone raggiunge il 97,6% della popolazione e i servizi in fibra disponibili in oltre 1.000 città. Recentemente ha lanciato la rete mobile 4.5G a Milano, Torino, Bologna, Firenze, Palermo, e Verona,  e si è aggiudicata la sperimentazione per il 5G per la città metropolitana di Milano. È di Vodafone la prima offerta commerciale in fibra in Italia fino a 1 Gigabit al secondo in 12 comuni italiani, grazie alla partnership con Enel Open Fiber per portare la fibra fino alla casa dei clienti in 250 città. Ha inoltre portato la fibra a 1 Gigabit al secondo nei distretti industriali italiani di Moncalieri (TO), Cologno Monzese (MI), Carpi (MO), Modena, Forlì Ospedaletto (FC), Modugno (BA), Surbo (LE) e Arzano (NA).
Con un’offerta convergente che include connettività 4G e Fibra, servizi cloud e IoT, Vodafone è partner per la digitalizzazione di imprese e PA, per la quale si è aggiudicata una parte dei contratti per i servizi di connettività dati della gara Consip SPC.
 
In Italia ha circa 7.000 dipendenti, di cui 2.500 operano nel mondo dell’assistenza ai clienti in 8 Competence Center su tutto il territorio nazionale. Nel 2014 ha avviato il più vasto programma di Smart Working in Italia, che coinvolge 3.500 dipendenti.

E' partner di

martedì, 26 Maggio 2015

11:00
13:00

Stimolare l’innovazione digitale della Pubblica Amministrazione, ruolo ed evoluzione della normativa[ws.169]

Lo scenario in continuo cambiamento impone alla normativa di adeguarsi e rendersi flessibile per agevolare l’adozione delle nuove tecnologie che abilitano servizi nuovi , più efficaci e più efficienti per il cittadino
Vodafone vuole stimolare una discussione aperta al contributo dei diversi operatori del settore che permetta di razionalizzare i diversi stimoli, analizzare le proposte e veicolare consigli concreti.

mercoledì, 27 Maggio 2015

10:00
13:00

Il digitale al servizio della politica di risparmio delle Amministrazioni[ws.42]

Ottimizzare la spesa pubblica senza rinunciare alla qualità dei servizi è ancora possibile nella Pubblica Amministrazione?

Il  taglio dei costi ed il passaggio alle nuove tecnologie digitali, possono andare di pari passo?

Secondo uno studio di Netics la diffusione delle tecnologie di comunicazione integrata e collaborazione negli Enti Pubblici in Italia potrebbe generare risparmi pari a circa  2,9 miliardi di euro/anno.

L’evento ha l’obiettivo di produrre un documento di follow up a supporto della razionalizzazione delle spese della pubblica Amministrazione supportate dalle soluzioni digitali. I partecipanti al lab lavoreranno su tre direttrici:
 

  • circoscrivere il perimetro dei processi di “lavoro collaborativo”;
  • identificare i “driver del risparmio”, ossia l’insieme delle voci di costo eliminabili o drasticamente riducibili attraverso il ricorso a soluzioni innovative;
  • determinare le dimensioni delle economie conseguibili (determinazione dei valori di benchmark)

giovedì, 28 Maggio 2015

10:00
13:00

Come acquistare progetti di innovazione nelle Amministrazioni pubbliche – soluzioni a confronto[ws.43]

Nella Direttiva 2014/24/EU si introduce il criterio di aggiudicazione della gara pubblica dell’Offerta economicamente più vantaggiosa (art.67) con il miglior rapporto qualità/prezzo. Si introducono inoltre ex novo due procedure

  • procedura competitiva con negoziazione
  • partenariato per l’innovazione

 

Attraverso il partenariato per l’innovazione e la consultazione preliminare di mercato il legislatore dà un deciso impulso alle partnership pubblico privato. Con il partenariato per l’innovazione l’amministrazione che rileva l’esigenza di prodotti, servizi o lavori innovativi che non può essere soddisfatta acquistando prodotti, servizi o lavori disponibili sul mercato, indica i requisiti minimi che tutti gli offerenti devono soddisfare. 

Su queste procedure FORUM PA e Vodafone, intendono lavorare con i responsabili IT e i referenti preposti al procuremente pubblico per analizzare gli scenari e le opportunità derivanti dalle nuove forme di collaborazione tra pubblico e privato come: la finanza di progetto, il revenue shering e l’acquisto di servizi.

 

Torna alla lista dei Partner