Torna a Eventi FPA

partner

CCIAA di Roma

Promuovere lo sviluppo del territorio e delle sue imprese e migliorare la qualità della vita dei cittadini: è questo l’obiettivo principale che guida l’operato della Camera di Commercio di Roma. Un’istituzione che, scegliendo la “cultura del fare”, ha deciso di investire le sue risorse e il suo know-how per creare un contesto territoriale competitivo e all’avanguardia, dotato di infrastrutture moderne materiali e immateriali e di servizi di prim’ordine.

Il sistema delle Camere di Commercio sta conoscendo, in questo momento storico, una delicata fase di trasformazione, a seguito del profondo processo di riforma della Pubblica Amministrazione avviato dal Governo Renzi. Fase complessa che non pregiudica, però, l’erogazione alle imprese di servizi efficienti e di qualità, ovvero uno dei capisaldi dell’azione della CCIAA di Roma. Qualità da intendersi sia come velocità di erogazione dei servizi, che come capacità dell’Ente di porsi alla stregua di interlocutore raggiungibile e competente, in grado di creare le migliori condizioni e il maggior supporto per la nascita e la crescita delle imprese del territorio romano.

Con 479.113 imprese registrate al 31 marzo 2016, la Camera di Commercio di Roma è la prima in Italia e intende essere l’Istituzione di riferimento della comunità economica dell’Area Metropolitana, con l’obiettivo di accrescere la competitività del sistema imprenditoriale ampliandone le opportunità e garantendo un libero sviluppo dell’economia in un contesto capace di garantire legalità e sicurezza, in sinergia con le altre Istituzioni.

L’Area “Studi e Sistemi Informativi” della C.C.I.A.A. di Roma presenta, in formato digitale, le proprie pubblicazioni di carattere socio-economico e statistico.
Presso lo stand istituzionale saranno disponibili pendrive contenenti alcuni report, studi e ricerche elaborati dai vari uffici nonché i dati aggiornati sulla situazione economica provinciale presentati in occasione della XIV GIORNATA DELL’ECONOMIA 2016.

E' partner di

martedì, 26 Maggio 2015

15:00
18:00

Startup e Startupper per la PA digitale[co.15]

Quello tra start up e innovazione della PA è un matrimonio possibile? Sì, a giudicare dai risultati della “FORUM PA Call4ideas 2015  - Startup e Startupper per la PA digitale”, iniziativa promossa da FORUM PA in collaborazione con Camera di Commercio di Roma e PoliHub – l’incubatore del Politecnico di Milano: in un solo mese sono arrivate oltre 100 candidature, tra cui verranno selezionate le dieci più interessanti e innovative.

Parte esattamente da qui l'evento, che ha l'obiettivo di riflettere e far riflettere sulla relazione tra il mondo imprenditoriale delle imprese innovative e delle startup ed il mondo della pubblica amministrazione. Come si possono incontrare realtà così distanti? Una dinamica orientata al risultato e alle competenze, l'altra fondata sul rispetto formale della norma e chiusa tra vincoli di bilancio, procedure di acquisto vincolate, e controlli pressanti della magistratura contabile?

Le piccole realtà territoriali, da sempre fucina di sperimentazione, possono rappresentare un buon punto di incontro? Quali gli ambiti tecnologici più promettenti?

A discuterne rappresentanti della nuova economia digitale, investitori e venture capitalist, mondo dell'Accademia e imprenditori che sono riusciti a "fare il salto" e a passare da startup a aziende avviate. Nel corso dell'evento i 12 progetti selezionati dalla giuria della Call si presenteranno utilizzando la formula dell'elevator pitch: tre minuti di tempo per raccontare la propria soluzione innovativa a una platea di potenziali clienti e investitori.

Tutte le soluzione candidate sono disponibili sul portale www.forumpachallenge.it

martedì, 26 Maggio 2015

15:00
17:30

Comunità intelligenti e città metropolitane come driver di innovazione[co.01]

Il convegno parte dalla consatazione che è nei territori e nelle aree metropolitane che l'innovazione diventa occasione di sviluppo. Il riordino istituzionale previsto dalla legge Delrio può essere una straordinaria opportunità se interpretata non con spirito burocratico, ma in vista di uno sviluppo equo e sostenibile delle comunità, basato sulla conoscenza, sulle reti e sui servizi digitali.

Torna alla lista dei Partner