Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 09:30 a 11:00

Riforma del pubblico impiego e ruolo della dirigenza [ co.02 ]

Il convegno parte dall’esame della riforma del lavoro pubblico e della dirigenza contenuta nellla “legge Madia”. E’ infatti una legge che inciderà profondamente sull’assetto della PA e che rivoluziona la dirigenza pubblica introducendo delle modifiche sostanziali.  La legge delega introduce il ruolo unico dei dirigenti, che non saranno più legati quindi alle singole amministrazioni. Poi, abolendo le due fasce in cui attualmente sono divisi i dirigenti, disaccoppia lo status dall’incarico, che dovrà essere sempre assegnato dopo un esame del curricolo, delle competenze, della carriera e dei risultati ottenuti. Perché le scelte non siano arbitrarie la legge prevede anche l’istituzione di una banca dati nella quale inserire il curricolo e un profilo professionale per ciascun dirigente, comprensivo delle valutazioni ottenute nei diversi incarichi ricoperti. Nei fatti quindi si crea un vero e proprio “mercato” della dirigenza pubblica dove idealmente possano essere scelti i migliori e i più adatti per ciascun incarico, su una base oggettiva e trasparente.  Una legge quindi rivoluzionaria e complessa che richiede una “assistenza” continua nel processo della sua attuazione. Il convegno ne esaminerà punti di forza e di debolezza, ma anche le condizioni operative perché non resti lettera morta.

Programma dei lavori

Chairperson e intervento di apertura

Mattarella
Intervento di Bernardo Giorgio Mattarella al convegno "Riforma del pubblico impiego e ruolo della dirigenza"
Bernardo Giorgio Mattarella Capo dell’Ufficio Legislativo del Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione Biografia Vedi atti Guarda il video

Bernardo Giorgio Mattarella (1968) è professore ordinario di Diritto amministrativo presso il Dipartimento di giurisprudenza della Luiss “Guido Carli”; condirettore del master in Management e politiche delle amministrazioni pubbliche della Luiss “Guido Carli” e del master interuniversitario in Diritto amministrativo delle facoltà giuridiche romane e della Scuola nazionale dell’amministrazione.

Laureato in giurisprudenza (Università di Palermo, 1991), Master of laws (University of California at Berkeley, 1992), dottore di ricerca in diritto pubblico (Università degli studi di Firenze, 1997). Vincitore di numerose borse di studio, tra cui la Erasmus e la Fulbright. Studi a Washington D.C., Berkeley, Parigi, Tubinga.

Relatore in oltre 250 convegni scientifici, autore di oltre 300 pubblicazioni scientifiche.

Vincitore del Premio “Giuseppe Mantellini” per la Scienza di Stato, Conferito dall’Accademia Nazionale dei Lincei (2008).

Vicedirettore e direttore responsabile della Rivista trimestrale di diritto pubblico.

Componente del Comitato scientifico delle seguenti riviste: Rivista italiana di diritto pubblico comunitario; Rivista della Corte dei conti; Rassegna giuridica dell’energia elettrica; www.Nelmerito.com; Gazzetta amministrativa della Repubblica italiana.

Referee delle seguenti riviste: International Journal of Public Administration, Giornale di diritto amministrativo, Studi parlamentari e di politica costituzionale, Munus.

Componente del direttivo o del comitato scientifico delle seguenti associazioni: Istituto di ricerche sulla pubblica amministrazione – Irpa, Associazione italiana dei professori di diritto amministrativo – Aipda, Associazione per gli studi e le ricerche sulla riforma delle istituzioni democratiche e dell’innovazione nelle amministrazioni – Astrid, Laboratoire Méditerranéen de Droit Public – Lm-Dp, Devolution Club, Associazione giovani classi dirigenti delle pubbliche amministrazioni – Agdp, Fondazione laboratorio per la pubblica amministrazione – LabPA.

Capo dell’Ufficio legislativo del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca scientifica (2013-2014) e del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione (2014-2016). Assistente di studio dei giudici costituzionali prof. Enzo Cheli (1996), prof. Guido Neppi Modona (1996-1997) e prof. Sabino Cassese (2007-2009). Componente del Gruppo di specialisti sull’etica pubblica al livello locale del Consiglio d’Europa (2001-2002). Componente di diverse Commissioni di studio e di indagine ministeriali.

.

Chiudi

Intervengono

Mochi Sismondi
Intervento di Carlo Mochi Sismondi al convegno "Riforma del pubblico impiego e ruolo della dirigenza"
Carlo Mochi Sismondi Presidente - FPA Biografia Vedi atti Guarda il video

Sono nato nel 1952 a Roma dove vivo, ho due figli di età diversa (20 e 38 anni), sono nonno. All’Università ho scelto Economia e Commercio da ragazzo e Filosofia da adulto con un approfondimento in pedagogia sul recupero dei ragazzi drop-out. Mi sono occupato di marketing, di ricerca, di progetti di privato-sociale, tra cui la realizzazione del primo progetto integrato di lotta alla povertà a Tor Bella Monaca (Roma).

A cominciare dall’autunno del 1989 sono stato l’ideatore e l’animatore del FORUM PA, la più grande ed importante manifestazione europea, espositiva e congressuale, dedicata all’innovazione nella pubblica amministrazione e nei sistemi territoriali giunta ormai alla 28^ edizione nel 2017. Nella mia ormai ultraventennale attività di costruttore e animatore di reti, ho collaborato con 17 Governi (dal penultimo Governo Andreotti al primo Governo Renzi) e con 15 diversi Ministri della Funzione Pubblica, mantenendo una sostanziale terzietà, ma contribuendo a sostenere tutte le azioni innovative che si muovessero verso una PA più snella, più moderna, maggiormente orientata ai risultati e in grado così di restituire valore ai contribuenti e innovazione al Paese.
Ho svolto e svolgo attività didattica presso università e scuole della PA: dalla Scuola Superiore della PA alla Scuola Superiore per la PA locale, al Formez, a vari Istituti pubblici e privati. Ho scritto e scrivo articoli ed editoriali su quotidiani nazionali e riviste specializzate nel campo della comunicazione pubblica e dell’innovazione delle amministrazioni. Nei miei contatti continui con la politica e le amministrazioni a volte perdo la pazienza, mai la speranza.

Chiudi

Giustiniani
Intervento di Corrado Giustiniani al convegno "Riforma del pubblico impiego e ruolo della dirigenza"
Corrado Giustiniani Giornalista Biografia Vedi atti

Giornalista, saggista e blogger, Corrado Giustiniani ha scritto nel 2015 per Sperling e Kupfer Dinosauri, un viaggio-inchiesta fra le alte retribuzioni e la bassa produttività dei dirigenti pubblici italiani, dai “premi di risultato” distribuiti a tutti, a prescindere dal merito, allo scaricabarile degli adempimenti, alla trasparenza che rimane opaca. Come giornalista, è stato per venticinque anni inviato speciale del Messaggero, conducendo decine di inchieste su temi economico-sociali: dall'evasione fiscale (rivelando quella del tenore Luciano Pavarotti) alla Società italiana autori ed editori (provocandone il commissariamento). Come saggista, ha scritto La casa promessa (Einaudi, 1981) sui problemi edilizio-urbanistici e dell'abitare nel nostro Paese. Fratellastri d'Italia, (Laterza, 2003) sull'immigrazione e, sullo stesso tema, assieme a Valerio Castronovo Vivere insieme (Laterza 2006). Ha poi pubblicato La Balilla di nonno Fabio, storia del "mitico" cinema Palma di Trevignano Romano e ha scritto un capitolo de Gli incappucciati della Finanza (Castelvecchi, 2013) attorno all'economista Federico Caffè, misteriosamente scomparso. Ha tenuto un blog sul Messaggero, uno sul Il Fatto Quotidiano e attualmente è titolare de I nuovi italiani, sull'Espresso.it. Collaboratore prima de “Il Fatto Quotidiano”, poi dell'Espresso e del Secolo XIX, è presidente del Trevignano FilmFest, festival di cinema a tema che a settembre 2017 celebra la sua sesta edizione.

Chiudi

Atti di questo intervento

03_co_02_giustiniani_corrado.mp3

Chiudi

Bertola
Intervento di Michele Bertola al convegno "Riforma del pubblico impiego e ruolo della dirigenza"
Michele Bertola Direttore Generale - Comune di Bergamo Biografia Vedi atti Guarda il video

Classe 1961, laureato in scienze politiche, ho cominciato a lavorare presso il Comune di Monza nel 1986 come animatore culturale ed, in particolare, ho operato in un quartiere “disagiato” in progetti e attività rivolti ai giovani a rischio di devianza. Questa esperienza, rivalutata negli impegni successivi, mi ha aiutato a ricordare la dimensione del servizio alle persone della attività della pubblica amministrazione.

Dopo altre esperienze da funzionario e dirigente di diversi Comuni nel 1998 sono stato nominato Direttore generale del Comune di Cinisello Balsamo (75.000 abitanti) fino a dicembre 2001. Nel gennaio 2002 ho ricevuto un nuovo incarico di Direttore generale del Comune di Cesena (95.000abitanti) che ho svolto fino a settembre 2007. Da ottobre 2007 a maggio 2009 sono stato Direttore generale del Comune di Legnano (57.000 abitanti) e da giugno 2009 a maggio 2013 Direttore generale del comune di Imola (70.000 abitanti).

Da luglio 2014 sono direttore generale del Comune di Bergamo (120.000 abitanti).

Il mio curriculum vitae è stato validato per la professione di Direttore Generale dalla Fondazione Alma Mater di Bologna nel luglio 2009.

Sono stato il presidente da ottobre 2007 a febbraio 2012 dell’associazione dei Direttori generali degli enti locali (ANDIGEL). Attualmente sono Presidente del Comitato Etico di ANDIGEL.

Autore del volume "Il direttore generale innovatore negli enti locali" (ed. CEL, 2006), ho collaborato con il progetto Cantieri del Dipartimento della Funzione Pubblica e ho fornito contributi in diversi dei manuali prodotti e in altre pubblicazioni di settore.

Ho diretto dal 2004 al 2008 la "Rivista dell'Istruzione - scuola e enti locali" bimestrale della Maggioli Editore.

Sono stato componente del Comitato tecnico scientifico di Legautonomie, del comitato scientifico della Rivista RU- Risorse Umane ed. Maggioli e del comitato scientifico dell’Associazione per la Trasparenza e Monitoraggio nelle Amministrazioni Pubbliche (ASTMAP).

Ho collaborato alla progettazione e ho contribuito alla realizzazione di diversi Master in City Management.

Chiudi

Bonaretti
Intervento di Mauro Bonaretti al convegno "Riforma del pubblico impiego e ruolo della dirigenza"
Mauro Bonaretti Capo di Gabinetto - del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

05_co_02_bonaretti_mauro.mp3

Chiudi

Camisasca
Intervento di Michele Camisasca al convegno "Riforma del pubblico impiego e ruolo della dirigenza"
Michele Camisasca Direttore centrale Organizzazione, personale e sistema informativo - Regione Lombardia Biografia Vedi atti Guarda il video

Nato nel 1972, laurea in giurisprudenza. Da settembre 2015 è il nuovo direttore generale di ARPA Lombardia e Vice Presidente di AssoARPA. Dal 2017 è anche Presidente dell’OIV di ARPA FVG. In precedenza è stato Direttore Centrale della Direzione Organizzazione, Personale e Sistema Informativo della Presidenza della Giunta di Regione Lombardia, dove ha lavorato in ruolo dal 2007. Ha solida esperienza e conoscenza specialistica nel campo dell'organizzazione e delle politiche del personale nella Pubblica Amministrazione, che gli ha consentito di confrontarsi anche in tavoli di respiro nazionale. Ha una vera passione per la comunicazione, in particolare interna all'organizzazione, e in Regione Lombardia ha dato un forte impulso per promuovere in maniera sempre più ampia le relazioni fra le persone, la conoscenza dell'organizzazione e la tecnologia a supporto.

Chiudi

Atti di questo intervento

07_co_02_camisasca_michele.mp3

Chiudi

Tardiola
Intervento di Andrea Tardiola al convegno "Riforma del pubblico impiego e ruolo della dirigenza"
Andrea Tardiola Segretario Generale - Regione Lazio Biografia Vedi atti Guarda il video

Andrea Tardiola ha lavorato presso la Presidenza del Consiglio, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e il Ministero della salute, attualmente ricopre la carica di Segretario Generale della Regione Lazio. Laureato in scienze politiche a Roma, successivamente specializzato in scienze dell’amministrazione a Bologna, ha frequentato la Scuola superiore della Pubblica amministrazione. I suoi campi di lavoro e di studio sono: i sistemi gestionali nelle amministrazioni pubbliche, con particolare attenzione alle funzioni di programmazione e controllo; le implicazioni degli assetti organizzativi sulla governance delle politiche pubbliche, con riferimento alle evoluzioni successive alla riforma costituzionale del 2001; negli anni recenti ha applicato queste chiavi di lettura al settore delle politiche di welfare, specificamente alle politiche sociali e a quelle sanitarie.

Chiudi

Atti di questo intervento

04_co_02_tardiola_andrea.mp3

Chiudi

Botti
Intervento di Renato Botti al convegno "Riforma del pubblico impiego e ruolo della dirigenza"
Renato Botti Direttore Generale della programmazione sanitaria - Ministero della Salute Vedi atti Guarda il video

Atti di questo intervento

08_co_02_botti_renato.mp3

Chiudi

Torna alla home