Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 16:30

Dalla trasparenza alla partecipazione civica [ co.10 ]

Il processo di apertura della pubblica amministrazione italiana è ormai inarrestabile e alla base di un nuovo modo di intendere il rapporto tra governanti e cittadini.  La cultura che si sta diffondendo, infatti, considera le azioni di trasparenza della P.A. non più come un’ulteriore incombenza o un processo calato dall’alto, ma come un percorso consapevole per qualificare un’attiva partecipazione civica. Da questa diversa prospettiva, i cittadini non appaiono portatori di bisogni, bensì di competenze e di idee e,  in quanto tali, sono abilitati a partecipare alle attività di progettazione e di gestione della “cosa pubblica”.   Si vengono così a sviluppare le condizioni per la piena applicazione del principio di sussidiarietà orizzontale previsto  dalla  nostra Costituzione.

Partendo da questi presupposti e dalle esperienze già realizzate, l’incontro intende creare un’occasione per riflettere sulle  prospettive offerte dai processi di partecipazione civica per la creazione di valore pubblico.

Programma dei lavori

Introduce e Coordina

Aquilanti
Intervento di Paolo Aquilanti al convegno "Dalla trasparenza alla partecipazione civica"
Paolo Aquilanti Segretario Generale - Presidenza del Consiglio dei Ministri Biografia Vedi atti

Paolo Aquilanti ha 55 anni, è coniugato, e ha tre figli.
Laureato in  giurisprudenza.
Consigliere parlamentare del Senato della Repubblica.
Docente e relatore in occasione di seminari relativi a studi di diritto costituzionale, parlamentare e di tecnica legislativa presso le facoltà di Giurisprudenza e Scienze Politiche nelle Università LUISS, LUMSA e SAPIENZA di Roma, presso l’Università Federico II di Napoli, nonché nelle
Università di Firenze, di Pisa e di Udine.
Componente del Comitato di Redazione e del Comitato tecnico -­ giuridico del progetto (NORMATTIVA); Consigliere Segretario – Commissione
Affari Costituzionali del Senato e Coordinatore del Servizio delle Commissioni.
Capo del Dipartimento del Dipartimento Rapporti con il Parlamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Ha pubblicato note e commenti su riviste giuridiche e un commento agli articoli concernenti l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato,
pubblicato nel volume collettaneo Diritto Antitrust italiano ( Bologna, 1993)

Chiudi

Intervengono

Degni
La trasparenza e la partecipazione nei documenti di bilancio
Marcello Degni Docente - SNA Biografia Vedi atti

Docente a tempo pieno della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione di Roma (dal 2013).
Professore a contratto di contabilità pubblica presso le Università di Roma 1(master in economia pubblica), dal 2008, e di Pisa (Accademia navale di Livorno), dal 2009.
Esperto del ministero della Funzione pubblica. Componente dell’Unità per la semplificazione e la qualità della regolazione per lo svolgimento di attività di alta consulenza in materia di contabilità pubblica ed in particolare nella quantificazione degli oneri dei disegni di legge, per la predisposizione di atti normativi connessi alle iniziative di semplificazione, riassetto normativo e “spending review”.
Esperto senior in Finanza Pubblica per il supporto allo sviluppo di modelli integrati di valutazione della performance degli Enti Locali attraverso tecniche di benchmarking nell’ambito del progetto di Sviluppo delle capacità e delle funzioni delle Regioni e degli Enti Locali dell’Obiettivo Convergenza nella prospettiva del federalismo fiscale (Studiaresviluppo).
Laurea con lode in Scienza delle finanze all’Università La Sapienza nel 1986.
Nel 2011 e nel 2012 è stato consulente della Commissione Parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale.
Dal 2011 partecipa, per conto del CNEL, alla redazione della relazione annuale per la Conferenza sulla qualità dei servizi pubblici, prevista dall’art.9, comma c) della legge 15 del 2009.
Consigliere parlamentare del Senato (fino al 2007) ha lavorato per molti anni al servizio del bilancio. Nell'ambito delle attività del servizio si è occupato in particolare del ciclo del bilancio in Parlamento e della quantificazione degli oneri dei disegni di legge di spesa.
Dal 1999 al 2002 ha fatto parte della Unità di valutazione finanziaria degli atti normativi, istituita dal Presidente Carlo Azeglio Ciampi, presso la Presidenza della Repubblica.
Dal 1997 al 2000 ha collaborato all'attività della Commissione Tecnica della Spesa Pubblica. In questo ambito ha seguito l’attuazione della riforma del bilancio definita con la legge n.94 del 1997, attraverso la partecipazione a vari gruppi di lavoro composti da esperti del settore ed uffici dell’amministrazione e ha fatto parte del “Gruppo di monitoraggio dei flussi di cassa del settore statale”, coordinato dal sottosegretario Prof. Piero Giarda.
Ha diretto il centro studi di Sviluppo Lazio e collaborato con l’assessorato al bilancio della regione Lazio (2007 -2009).
Dal 1995 ha svolto una costante attività accademica nelle Università di Napoli (Federico II), Roma e Pisa.
Dal 1995 è socio della Società italiana di Economia Pubblica

Chiudi

Atti di questo intervento

03_co_10_marcello_degni.mp3

Chiudi

Sassoli de Bianchi
Esperienze di collaborazione tra Istituzioni e Società civile
Federico Sassoli de Bianchi Portavoce del Tavolo civico per migliorare lo Stato Biografia Vedi atti

Nato a Bologna nel 1952, imprenditore, presidente di Civicum e Portavoce del Tavolo Civico per Migliorare lo Stato, è inoltre presidente di Beni Reali S.p.A. e di altre società operanti nel campo immobiliare. Master in Business Administration all'INSEAD,  laurea in Scienze politiche all'Università Cattolica di Milano.

Civicum, associazione non profit e politicamente indipendente ha come missione di migliorare efficienza ed efficacia dello Stato attraverso trasparenza e merito. Ha recentemente realizzato in collaborazione con il Tribunale di Bologna, il primo rendiconto economico di un Tribunale; in collaborazione con la Sovrintendenza ai beni artistici di Milano, il primo rendiconto economico di una Sovrintendenza, quella di Milano e della Pinacoteca di Brera con il supporto tecnico di The Boston Consulting Group. Sta realizzando in collaborazione con l'Accademia di Brera,  il nuovo formato di  rendiconto economico, con il supporto tecnico di AT Kearney.

In precedenza Civicum ha realizzato studi e analisi comparate su :

  •  i rendiconti economici dei Comuni capoluoghi di regione, con il supporto tecnico di Bocconi e Politecnico di Milano
  • Cruscotti comparativi su efficienza, efficacia dei servizi dei maggiori Comuni italiani (trasporti, sicurezza, anziani, casa, bambini, verde, ecc.) con il supporto tecnico del Politecnico di Milano
  • I bilanci delle società controllate dai maggiori Comuni italiani, con il supporto tecnico di Ufficio Studi Mediobanca
  • Efficienza, efficacia ed economicità delle società controllate dai maggiori Comuni italiani, con il supporto tecnico di Ufficio Studi Mediobanca
  • Le best practice internazionali di rendicontazione economica delle grandi città e individuazione e applicazione di un nuovo formato di bilancio, con il supporto del Dipartimento della Funzione Pubblica, la collaborazione dei Comuni di Reggio Emilia, Roma, Milano, Bologna, Torino, Trieste, con il supporto tecnico di Deloitte, Ernst & Young, KPMG, PricewaterhouseCoopers
  • Il rating della trasparenza dei bilanci dei Comuni capoluoghi di regione con il supporto tecnico di Deloitte, Ernst & Young, KPMG, PricewaterhouseCoopers

Il Tavolo Civico per Migliorare lo Stato è composto da:

  • Action Institute
  • AIDP - Associazione Italiana per la Direzione del Personale
  • ANFACI (Osservatore)
  • Associazione Allievi SSPA
  • Confederazione Cida - Management e alte Professionalità per l'Italia
  • Confindustria (Osservatore)
  • CittadinanzAttiva
  • Civicum
  • Consiglio italiano per le Scienze Sociali
  • Foia - Iniziativa per l'adozione di un Freedom of Information Act
  • Fondazione Etica
  • Forum PA
  • FP CIDA - Federazione Nazionale dei Dirigenti e delle Alte Professionalità della Funzione Pubblica
  • Italia Aperta (Osservatore)
  • Labsus - Laboratorio per la sussidiarietà
  • Officine Einstein
  • Prioritalia
  • Società Pannunzio per la libertà d' informazione
  • Transparency International Italia

Chiudi

De Petra
I media civici come strumento per la partecipazione
Giulio De Petra Esperto di innovazione digitale Biografia Vedi atti

Esperto di innovazione tecnologica nelle pubbliche amministrazioni, ha maturato una pluriennale esperienza ricoprendo ruoli di direzione nell’Amministrazione centrale dello Stato e nelle Amministrazioni pubbliche regionali e locali. E’ stato Dirigente della Autorità per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione (AIPA), Direttore generale per l’e-government del Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio, Direttore dell’area Enti Locali del Centro Nazionale per l’Innovazione della Pubblica Amministrazione (CNIPA), Direttore generale per l’Innovazione della Regione Autonoma della Sardegna e della Regione Calabria, Dirigente di Informatica Trentina, società pubblica della Provincia Autonoma di Trento. E’ stato inoltre membro della Commissione per la Garanzia della Informazione Statistica della Presidenza del Consiglio. E’ attualmente fellow del centro di ricerche Nexa del Politecnico di Torino, membro del direttivo della Fondazione Astrid e membro della direzione del Centro per la Riforma dello Stato, nell’ambito del quale coordina il progetto “Scuola critica del digitale”.

Chiudi

Atti di questo intervento

07_co_10_giulio_de_petra.mp3

Chiudi

Casillo
La legge della Regione Toscana sulla partecipazione e le sue esperienze concrete di attuazione
Ilaria Casillo Autorità per la partecipazione - Regione Toscana Biografia Vedi atti

E' vice-presidente della Commissione nazionale del dibattito pubblico (CNDP).

Dottore in geografia urbana, professore associato all-Università Paris-Est Marne-la-Vallée e ricercatrice nel laboratorio Lab’Urba. È stata membro dell’Autorità di garanzia e promozione della partecipazione della Regione Toscana.

Chiudi

Atti di questo intervento

09_co_10_ilaria_casillo.mp3

Chiudi

Con la partecipazione di

Madia
Intervento di Maria Anna Madia al convegno "Dalla trasparenza alla partecipazione civica"

Il Ministro Madia interviene nell'ambito di FORUM PA 2015 ed in particolare in un appuntamento che lei stessa definisce "importante", visto il momento storico che stiamo vivendo, che vede crescere la sfiducia dei cittadini verso la politica.

La politica è spesso accusata di non riuscire ad assumersi le sue responsabilità e per riacquistare credibilità e la fiducia dei cittadini deve credere nella trasparenza, come politica strategica e organica di ogni decisione.

Maria Anna Madia Ministro per la Semplificazione e Pubblica Amministrazione Biografia Vedi atti

E' Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione nel governo Renzi da febbraio 2014. Laureata, con lode, in scienze politiche (indirizzo politico-economico) all'Università degli studi di Roma La Sapienza, con una tesi sulla teoria economica del mercato del lavoro tra regolazione e sindacato, continua gli studi in economia presso l'Imt di Lucca dove, nel 2008, consegue il titolo di dottore di ricerca con una tesi in economia del lavoro. Dal 2004 collabora con l'Arel, Agenzia di ricerca e legislazione fondata da Nino Andreatta, e dal giugno 2012 ne diventa membro del comitato direttivo. Ha curato il volume Un welfare anziano. Invecchiamento della popolazione o ringiovanimento sociale? (Arel-Il Mulino, 2007) e pubblicato diversi articoli dedicati a temi economici e politici. Dal 2011 fa parte del comitato di redazione della rivista Italianieurope. 
Ha fatto, inoltre, parte della segreteria tecnica del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio durante il governo Prodi dal 2006 al 2008. Per Rai Educational, ha ideato e scritto la prima serie del programma E-cubo (Energia Ecologia Economia) e nel giugno 2008 la prima puntata della trasmissione ha vinto il premio speciale del festival europeo Ambiente "Green Wave 21° Century". 

Chiudi

Atti di questo intervento

02_co_10_maria_anna_madia.mp3

Chiudi

Torna alla home