Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 17:30

Gestione documentale e conservazione alla luce delle nuove regole tecniche [ co.27 ]

in collaborazione con AgID

Il DPCM del novembre scorso, lungamente atteso da tutti gli operatori, definisce le regole tecniche in materia di formazione, trasmissione, copia, duplicazione, riproduzione e validazione temporale dei documenti informatici nonché di formazione e conservazione dei documenti informatici delle pubbliche amministrazioni. E’ un passaggio cruciale perché la gestione completa del documento elettronico, dalla sua formazione o digitalizzazione sino alla sua conservazione, diventi effettivamente prassi consolidata, verso quello switch off dalla carta al digitale tante volte annunciato e ancora lontano dalla pratica quotidiana degli uffici pubblici.

Programma dei lavori

Chairperson

Giovannini
Intervento di Maria Pia Giovannini al convegno "Gestione documentale e conservazione alla luce delle nuove regole tecniche"
Maria Pia Giovannini Responsabile Area Pubblica Amministrazione - Agenzia per l'Italia Digitale Biografia Vedi atti Guarda il video

Laureata in matematica con lode a Roma all’ Università “La Sapienza” è Responsabile dell'Area Pubblica Amministrazione di AgID - Agenzia per l’Italia Digitale in cui è confluito il soppresso DigitPA, di cui è dirigente dal giugno 2012. Dal 2010 dirigente DigitPA, responsabile dell’Area “Regole, standard e guide tecniche”. Dal 2004 dirigente CNIPA, responsabile dell’Ufficio “Sistemi per l’Efficienza della Gestione delle Risorse Umane e finanziarie e dei flussi documentali e servizi on line per le PA”. Dal 1999 responsabile dell’Area “cooperazione applicativa” del Centro Tecnico RUPA. Referente nazionale per i progetti in materia di dematerializzazione e gestione flussi documentali, area amministrativa contabile e sistemi di pagamento elettronico e rappresentante nazionale della pubblica amministrazione nell’ambito di comitati della Commissione Europea. 

Chiudi

Atti di questo intervento

co_27_1_giovannini_mariapia.mp3

Chiudi

Intervengono

Bezzi
Intervento di Gabriele Bezzi al convegno "Gestione documentale e conservazione alla luce delle nuove regole tecniche"
Gabriele Bezzi Responsabile presidio funzione archivistica di conservazione e gestione dei rapporti con gli Enti produttori - Polo Archivistico Emilia-Romagna Biografia Vedi atti Guarda il video

Laureato in Storia Contemporanea nel 1980 e diplomato in Archivistica, Paleografia e Diplomatica nel 1983 presso la scuola dell'Archivio di Stato di Bologna è dal novembre 2009 responsabile della conservazione del Polo Archivistico regionale dell'Emilia Romagna.
È stato responsabile del servizio archivio e protocollo generale della Provincia di Bologna e si è occupato dei rapporti tra archivistica e informatica sviluppando sistemi informatici di descrizione archivistica utilizzati nel corso di numerosi interventi di riordino ed inventariazione di fondi archivistici di diversi enti per poi approfondire i temi della gestione corrente e della produzione e conservazione di documenti informatici.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_27_3_bezzi_gabriele.mp3

Chiudi

Campo
Intervento di Marco Campo al convegno "Gestione documentale e conservazione alla luce delle nuove regole tecniche"

Dematerializzazione ed interoperabilità degli applicativi informatici del MAECI

Marco Campo Capo Ufficio Sviluppo e gestione delle risorse informatiche, digitalizzazione delle procedure e dei servizi dell'Amministrazione - Ministero degli Affari Esteri Biografia Vedi atti Guarda il video

Nato a Roma il 12 luglio 1975, laureato in Giurisprudenza, corso di perfezionamento in Informatica giuridica, corso sul conservatore dei documenti digitali SNA, corso avanzato di E-Goverment, sulle tecnologie  per l’Amministrazione Digitale SNA, Modulo formativo in legislazione ed economia nelle telecomunicazioni, Corso di specializzazione in telecomunicazioni ISCOM, gestione del documento informatico SNA, attestato di Esperto in Internet per attività aziendali. Dal 23 gennaio 2014 Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, Direzione generale per l’amministrazione, l’informatica e le comunicazioni, Capo Ufficio IV;  Responsabile della fatturazione elettronica ed incaricato dell’indicizzazione IPA – indice della PA -; coordinamento con AGID, SOGEI e MEF per l’avvio anticipato della fattura elettronica nel MAE; promotore della dematerializzazione totale degli atti amministrativi e contabili del Ministero degli affari esteri e della Cooperazione Internazionale, referente pagamenti elettronici.

Chiudi

Di Roma
Intervento di Luca Di Roma al convegno "Gestione documentale e conservazione alla luce delle nuove regole tecniche"
Luca Di Roma WebRainbow solution Manager - Hitachi Systems CBT Biografia Vedi atti Guarda il video

Luca Di Roma è entrato in Hitachi Systems CBT spa nel 2009 ed è il responsabile delle soluzioni applicative in ambito EIM. 
Laureato in Economia e Commercio, il dott. Di Roma ha maturato una ventennale esperienza nell’area di Knowledge & Workflow Management sviluppando progetti di reingegnerizzazione dei processi anche in contesti internazionali. 
In Hitachi Sistems CBT, grazie a WebRainbow®, una piattaforma tecnologica EIM arricchita da soluzioni "ready to use", si occupa dello sviluppo del mercato delle informazioni digitali a sostegno delle aziende pubbliche e delle imprese con un approccio agile rivolto alla semplificazione, al controllo dei costi, all'outsourcing dei processi. 

Chiudi

Donnamaria
Intervento di Marco Donnamaria al convegno "Gestione documentale e conservazione alla luce delle nuove regole tecniche"
Marco Donnamaria Sales and Marketing Director IDM Integra Document Management - Canon Group Company Biografia Vedi atti Guarda il video

Marco Donnamaria, attualmente ricopre il ruolo di Sales Director in IDM Gruppo Canon.

50 anni,  Donnamaria vanta una ventennale esperienza nell’ambito dei servizi di Document & Business Process Outsourcing, del mondo legato alle soluzioni di Enterprise Content Management, Business Process Management e della Firma Digitale. Entra in IDM nel 2007 in qualità di Direttore Vendite, proprio per seguire lo sviluppo dei Servizi e delle Soluzioni  dei mercati e dei processi di business verticali in ambito Assicurativo, Bancario, Media, Retail, Farmaceutico e PA. Mercati di cui ha una  profonda conoscenza, per il ruolo ricoperto precedentemente in altre importanti realtà nazionali operanti nel medesimo mercato di riferimento.

Chiudi

Atti di questo intervento

donnamaria_co27.pdf

Chiudi

Lisi
Intervento di Andrea Lisi al convegno "Gestione documentale e conservazione alla luce delle nuove regole tecniche"
Andrea Lisi Presidente - Anorc - Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione Digitale Biografia Vedi atti Guarda il video

L’avv. Andrea Lisi si occupa di diritto dell’informatica da oltre 15 anni. È coordinatore del Digital&Law Department dello Studio Legale Lisi, Coordinatore del D&L NET, Presidente di ANORC Professioni, Segretario generale di ANORC (Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione digitale dei documenti), Segretario Generale di AIFAG - Associazione Italiana Firma elettronica Avanzata e Grafometrica, Fondatore e Coordinatore degli Stati Generali della Memoria Digitale.

Direttore scientifico del Master di I livello Unitelma Sapienza: I professionisti della digitalizzazione e della privacy, già Docente di Informatica Giuridica nella Scuola di Professioni Legali (Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Salento), oggi è Componente del Comitato Scientifico del Laboratorio di Studi e Ricerche sull’E-government – diritto, politica e tecnologie per il governo delle organizzazioni complesse e referente del gruppo di lavoro in Digital Preservation (Unisalento), è docente della Document Management Academy (SDA Bocconi, Milano), della MIS Academy - Management Information System (SDA Bocconi – IBM), dell'IS Legal (SDA Bocconi), del "Master in Management della cultura digitale, editoria, archivi e biblioteche nell'era del 2.0" dell'Università di Verona, del Master "Esperto giuridico per l'Azienda Sanitaria" - promosso, per iniziativa di ALTEMS (Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari), dalla Facoltà di Economia e dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, in collaborazione con il Policlinico Universitario "A. Gemelli"- , in varie iniziative accademiche di Unitelma – La Sapienza ed è inoltre Componente del Comitato Scientifico e Docente di Procedamus – Progetto di formazione-intervento per Università ed Enti di Ricerca. Ha fondato nel 1999 il Centro Studi&Ricerche Scint e la prima banca dati sul diritto dell’informatica Scintlex (progetti ormai terminati).

È stato Direttore della “Rivista di diritto, economia e gestione delle nuove tecnologie" (Nyberg Editore, Milano), ha diretto la Collana “Diritto, economia e società dell'informazione" (Cierre Edizioni, Roma). È stato co-fondatore e direttore scientifico della rivista "Il Documento Digitale" (Lex et Ars) e oggi coordina scientificamente la piattaforma KnowIT (piattaforma per i professionisti della digitalizzazione e della privacy). Già componente del Comitato Scientifico nel "Master in Diritto dell'informazione e dell'informatica" presso l’Università di Messina (Direttore Prof. Trimarchi), oggi è nel Comitato Scientifico dell’Istituto Italiano per la Privacy (IIP), della Document Management Academy della SDA Bocconi, del Centro Studi Themis Crime e di varie riviste giuridiche cartacee e telematiche ed è autore di diversi volumi e numerose pubblicazioni in materia di diritto delle nuove tecnologie.

È stato, infine, docente in master dedicati al diritto dell’informatica presso la Business School del Sole24Ore, le Università di Lecce, Bologna (CIRSFID), Taranto, Trento, Padova e Messina ed è iscritto all'Albo Docenti della Scuola Superiore dell'Amministrazione dell'Interno. Responsabile della conservazione e Privacy Officer del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lecce è professionista della digitalizzazione ex Legge 4/2013 iscritto negli elenchi tenuti da ANORC Professioni.

Attualmente è inserito nelle Liste di Esperti di numerosi enti di risoluzione stragiudiziale delle dispute relative ai domini Internet ccTLD.it, tra i quali la Camera di Commercio di Milano, è Esperto Valutatore IMQ per il servizio di attestazione Q&S_CS (Qualità e Sicurezza nella Conservazione Sostitutiva) e collabora in tutta Italia con università, enti camerali, centri di ricerca, primarie società fornendo progettazione, formazione, assistenza e consulenza legale nell’e-business internazionale, nella privacy, nei servizi di conservazione digitale/fatturazione elettronica, nella realizzazione dei modelli organizzativi D. Lgs. 231/2001 e nel diritto delle nuove tecnologie in generale.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_27_11_lisi_andrea.mp3

Chiudi

Massella Ducci Teri
Intervento di Enrica Massella Ducci Teri al convegno "Gestione documentale e conservazione alla luce delle nuove regole tecniche"
Enrica Massella Ducci Teri Coordinamento progetti sistemi di conservazione dei documenti informatici - Agenzia per l'Italia Digitale Biografia Vedi atti Guarda il video

Laureata in Matematica. Dopo una lunga esperienza in ambito privato come responsabile di progetti di automazione in diversi ambiti della PA, dal 2000 opera presso la Pubblica Amministrazione fornendo supporto agli Enti e alle Amministrazioni per lo sviluppo di attività operative e formative legate alla Amministrazione digitale con particolare riguardo agli aspetti della gestione dei documenti informatici, della conservazione degli archivi digitali e della dematerializzazione.

Attualmente opera nell’Agenzia per l’Italia Digitale per la definizione di norme e regole tecniche a supporto dell’attuazione dell’Agenda Digitale e per l’esecuzione delle attività di verifica dei conservatori richiedenti l’accreditamento e di vigilanza dei conservatori accreditati.

Coordina progetti di integrazione delle iniziative di e-government sui territori delle regioni del Meridione per l’erogazione di servizi nell’ambito della giustizia e dei beni culturali.

Partecipa a gruppi di lavoro nazionali e internazionali, nonché a Commissioni per la predisposizione di standard UNI e UNINFO, sulle tematiche della gestione dei flussi documentali e della conservazione degli archivi digitali.

È autrice di numerosi interventi a convegni nazionali ed internazionali presso Istituzioni ed Enti pubblici e privati nonché docente presso alcuni corsi di formazione.

Chiudi

Pigliapoco
Le figure professionali per la conservazione degli archivi digitali
Stefano Pigliapoco Direttore del Master in Formazione, gestione e conservazione di archivi digitali in ambito pubblico e privato - Università di Macerata Biografia Vedi atti Guarda il video

Professore di ruolo - I fascia / Archivistica, bibliografia e biblioteconomia, presso il Dipartimento di Studi Umanistici/Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia, Università di Macerata. Direttore del Master di II° livello in Formazione, gestione e conservazione di archivi digitali in ambito pubblico e privato (FGCAD), Università di Macerata. Principali settori di studi e ricerche: Archivistica informatica; Records management; Digital Archives; Digital preservation; Reengineering e dematerializzazione dei processi.

Chiudi

Sassano
Intervento di Anna Pia Sassano al convegno "Gestione documentale e conservazione alla luce delle nuove regole tecniche"
Anna Pia Sassano Direttore Architetture Digitali e Servizi per la Pubblica Amministrazione - Poste Italiane Biografia Vedi atti Guarda il video

Laureata in Fisica Nucleare, dopo un inizio in ambito consulenza ha sviluppato la propria esperienza professionale in diversi settori passando dalle assicurazioni alle telecomunicazioni e Pubblica Amministrazione, per approdare oggi in Poste Italiane dopo l’esperienza nel gruppo dell’Agenda Digitale presieduto da Francesco Caio.

Il Piano Industriale 2015-2019 di Poste Italiane S.p.A. prevede, come obiettivo strategico di rappresentare un motore di sviluppo inclusivo per accompagnare cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione verso la nuova economia digitale. È nell’ambito di questa importante mission aziendale che le è stata affidata la direzione di una nuova struttura per lo sviluppo dell’azienda nell’era digitale: Architetture Digitali e Servizi per la Pubblica Amministrazione.

 

Chiudi

Atti di questo intervento

co_27_12_sassano_annapia.mp3

Chiudi

Tenan
Intervento di Rita Tenan al convegno "Gestione documentale e conservazione alla luce delle nuove regole tecniche"
Rita Tenan Public Sector Director, - Microsoft Biografia Vedi atti Guarda il video

Rita Tenan è il Direttore della divisione Public Sector di Microsoft Italia.
In questo ruolo ha la responsabilità dello sviluppo del business verso la Pubblica Amministrazione e del supporto agli enti centrali e locali nel processo di digitalizzazione e di rinnovamento in corso nella PA.
Infatti, il sostegno per la modernizzazione della Pubblica Amministrazione è uno dei pillar fondamentali del piano di intervento triennale sviluppato da Microsoft per contribuire alla crescita e alla competitività del sistema Paese. Microsoft e la Divisione Public Sector proseguiranno quindi nel cammino intrapreso per mostrare alla PA, centrale e locale, le grande opportunità offerte sia dal cloud computing in termini di semplificazione delle soluzioni tecnologiche e di risparmio sui costi di adozione e gestione delle stesse, sia dalle cosiddette “Smart Cities”, in grado di garantire ai cittadini servizi più evoluti ed efficienti in modalità partecipativa, attraverso la diffusione dei dati pubblici in maniera trasparente e facilmente accessibile.

 

Rita Tenan ha una significativa esperienza internazionale unita ad una approfondita conoscenza del settore pubblico italiano. Prima di entrare in Microsoft, Rita Tenan ha maturato un’importante esperienza sul mercato italiano in Unisys, dove ha ricoperto dal 2004 la carica di Vice Presidente Servizi, con la responsabilità del settore Italian Consulting&Integration Services Practice. Precedentemente ha lavorato a Londra per 11 anni, di cui gli ultimi 6 in Unisys, dove ha svolto il ruolo di responsabile EMEA delle Operations & Marketing per la  Technology Consulting Services Practice.
Rita Tenan ha conseguito un Master in Business International presso l’Università di Leicester e il Fachzertifikat presso l'università di Saarbrueken.
Originaria della Savoia, vive a Roma con il marito e il figlio di 10 anni, Thomas.

Chiudi

Atti di questo intervento

co_27_9_tenan_rita.mp3

Chiudi

Tumietto
Intervento di Daniele Tumietto Teri al convegno "Gestione documentale e conservazione alla luce delle nuove regole tecniche"
Daniele Tumietto Commercialista, Delegato dell’Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti Biografia Vedi atti Guarda il video
Commercialista, iscritto all’Albo di Milano. Consulente in materia di gestione digitale di processi e documenti per società, pubbliche amministrazioni e professionisti. Professore a contratto presso la Link Campus University di Roma Esperto di normazione tecnica (standard) in ambito nazionale, europeo ed internazionale su eInvoicing, eProcurement, Blockchain e DLT.
 
In particolare è componente esperto qualificato nei seguenti comitati tecnici/gruppi di lavoro presso:
- UNECE - United Nations Economic Commission for Europe, per la redazione di un White Paper sulla Blockchain e gli scambi commerciali internazionali;
- ITU - International Telecommunication Union, agenzia specializzata delle Nazioni Unite per le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, Focus Group on Application of Distributed Ledger Technology (FG DLT);
- CEN - Comitato Europeo di Normalizzazione,
- FG BDLT Focus Group on Blockchain e DLT, con l’obiettivo di preparare una panoramica, per la comunità degli stakeholder, sugli standard già disponibili o in preparazione, nonché presentare casi d’uso, adatti a soddisfare specifiche esigenze europee in Blockchain e DLT - BT/WG220 sul Fintech,
- CEN TC434 per lo sviluppo e l’implementazione dello standard europeo per la Fattura Elettronica (Direttiva 2014/55/UE);
- CEN TC440 per lo sviluppo dello standard europeo per l’eProcurement pubblico; - Forum Italiano sulla Fattura elettronica;
- Forum Italiano sull’eProcurement; Forum Italiano dei Conservatori;
 
Autore di numerosi articoli pubblicati su www.agendadigitale.eu, la più letta testata online italiana che si occupa di digitale ed innovazione. 

 

Chiudi

Atti di questo intervento

co_27_10_tumietto_daniele.mp3

Chiudi

Vespa
Intervento di Daniele Vespa al convegno "Gestione documentale e conservazione alla luce delle nuove regole tecniche"
Daniele Vespa Responsabile dell'Area progettazione e gestione dei sistemi informatici, Vicario del Capo del Servizio Sistemi Informatici - Segretariato generale della Presidenza della Repubblica Biografia Vedi atti Guarda il video

Daniele Vespa nasce a Roma il 3 febbraio 1962.

Dopo il conseguimento della laurea in Ingegneria elettronica ad indirizzo informatico presso l’Università “La Sapienza” di Roma, ottiene una borsa di studio per il completamento del lavoro svolto nel corso della Tesi di Laurea “Realizzazione di una Architettura per Dizionario Dati per l’analisi e l’accesso a Sistemi Informativi

Dal 1992 al 1995 lavora nel settore privato per la società CM Sistema S.p.A. ricoprendo il ruolo di responsabile di progetto nell’ambito del progetto MIPG (Modello di Indagine per la Polizia Giudiziaria) di informatizzazione del Ministero degli Interni (Servizio Centrale Operativo, Squadre Mobili, CIC).

Dal 1995 al 1999 nella medesima azienda ricopre il ruolo di Project Manager per il progetto SIDDA/SIDNA volto alla realizzazione del Sistema Informativo della Direzione Nazionale Antimafia e delle  Direzioni Distrettuali Antimafia.

Dal 1999 al 2000 lavora nel settore privato per la società Bull HN Information Systems Italia S.p.A. nella divisione Consulting & System Integration ricoprendo il ruolo di Data Warehouse Project Manager coordinando i progetti negli ambiti Business Intelligence e Data Warehousing per il centro e sud Italia.

Dal 2001 lavora per il Servizio Sistemi Informatici della Presidenza della Repubblica operando principalmente nel settore dello sviluppo dei sistemi informativi.

Dal luglio 2009 in qualità di “Responsabile dell'Area progettazione e gestione dei sistemi informatici” ha coordinato alcuni progetti di maggiore complessità realizzativa quali: il progetto SICAM per la realizzazione di un tesserino di riconoscimento ad elevato contenuto tecnologico (autenticazione forte, rilevamento presenze, firma digitale), il progetto GRISU’ per la gestione economica e giuridica del personale del Segretariato Generale, il progetto REDIN per la realizzazione di un sistema di reportistica utile sia nella realizzazione di elaborazioni periodiche che estemporanee sulle molteplici banche dati presenti sui database del Servizio Sistemi Informatici.

A partire dal 2001 ha coordinato la realizzazione e la diffusione di un unico sistema di gestione documentale centralizzato DoQ per la gestione del protocollo e degli archivi. Nel corso del 2014 ha coordinato la evoluzione del sistema informativo di gestione documentale DoQ ai fini della integrazione con il sistema informativo contabile URBI, realizzato da PA Digitale S.P.A., per la gestione della fatturazione elettronica, per la dematerializzazione del ciclo dell’entrata e della spesa, per la gestione del processo di conservazione dei documenti nativi digitali.

Dal 2001 al 2005 ha partecipato ai lavori della “Commissione per l’introduzione delle nuove tecnologie negli Organi Costituzionali”, organizzata con il fine di semplificare lo scambio telematico di informazioni e documenti tra Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri e Corte Costituzionale.

Dal maggio 2012 in qualità di “Vicario del Capo del Servizio Sistemi Informatici” contribuisce alla pianificazione strategica e tattica delle attività del Servizio, oltre alla redazione del Bilancio di previsione e periodiche relazioni sull’andamento delle attività del Servizio.

 

Chiudi

Torna alla home