Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 16:30 a 18:00

“Think Digi Tank” Strumenti digitali per la ricerca politico-culturale [ co.44 ]

L'incontro e' dedicato ai think tank italiani, alle loro caratteristiche, al cambiamento e alle prospettive del loro ruolo e, con particolare attenzione, al loro utilizzo degli strumenti digitali e al progetto/concorso avviato dal Centro per la Riforma dello Stato su questo tema.

Obiettivo del convegno e' descrivere la varieta', le potenzialità ed il ruolo che i think tank italiani – fondazioni, centri di ricerca, ma anche associazioni e operatori “organizzati” della conoscenza - possono svolgere per contrastare la crescente debolezza della elaborazione politica e della proposta di policy, e le opportunità offerte in questa prospettiva da un utilizzo consapevole degli strumenti digitali coerenti con questo scopo.

Programma dei lavori

Think DigiTank: un concorso per la progettazione di una piattaforma digitale

I think tank e il digitale: un progetto/ricerca

De Petra
Giulio De Petra Esperto di innovazione digitale Biografia

Esperto di innovazione tecnologica nelle pubbliche amministrazioni, ha maturato una pluriennale esperienza ricoprendo ruoli di direzione nell’Amministrazione centrale dello Stato e nelle Amministrazioni pubbliche regionali e locali. E’ stato Dirigente della Autorità per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione (AIPA), Direttore generale per l’e-government del Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio, Direttore dell’area Enti Locali del Centro Nazionale per l’Innovazione della Pubblica Amministrazione (CNIPA), Direttore generale per l’Innovazione della Regione Autonoma della Sardegna e della Regione Calabria, Dirigente di Informatica Trentina, società pubblica della Provincia Autonoma di Trento. E’ stato inoltre membro della Commissione per la Garanzia della Informazione Statistica della Presidenza del Consiglio. E’ attualmente fellow del centro di ricerche Nexa del Politecnico di Torino, membro del direttivo della Fondazione Astrid e membro della direzione del Centro per la Riforma dello Stato, nell’ambito del quale coordina il progetto “Scuola critica del digitale”.

Chiudi

La progettazione partecipata degli strumenti digitali

D'Andrea
Vincenzo D'Andrea Università degli Studi di Trento
Federici
Tommaso Federici Università della Tuscia

Personas e scenari d'uso degli strumenti digitali

Genga
Nicola Genga Sapienza Università di Roma
Marchianò
Francesco Marchianò Sapienza Università di Roma
Nastasi
Federico Nastasi Responsabile Lavoro - Giovani Democratici
Teodonio
Lorenzo Teodonio Centro per la Riforma dello Stato

Tavola rotonda: Think tank, the Italian Way. Produrre, estrarre e condividere conoscenza in Italia

Interventi

Abbate
Annamaria Abbate Casa della Cultura di Milano
Campione
Vittorio Campione Direttore - Fondazione Astrid Biografia

Direttore Generale della Fondazione ASTRID, è stato Capo della segreteria del Ministro Luigi Berlinguer e Consigliere del Ministro Francesco Profumo per conto del quale ha coordinato nel 2012 il gruppo di lavoro nazionale sulle tecnologie didattiche. Autore di numerose pubblicazioni, ha curato il volume La didattica nell'era digitale, edito da Il Mulino e (con Franco Bassanini) il volume Istruzione bene comune, edito da Passigli editori e il capitolo relativo all’istruzione nel volume di ASTRID Per il governo del Paese, pubblicato nel 2013. Coordinatore scientifico di Noveris srl, è vice-direttore di Scuola Democratica, rivista quadrimestrale edita da Il Mulino.

Chiudi

Di Cesare
Ettore Di Cesare Cofondatore e Direttore dei progetti - Associazione Openpolis Biografia

Laureato in matematica, è socio fondatore di Openpolis, di cui è il responsabile dei progetti. Nell’associazione ha unito la passione per l’innovazione tecnologica e l’impegno civico. Di Cesare si occupa di nuove tecnologie dagli inizi degli anni novanta.Da sempre interessato a un uso consapevole e sociale delle tecnologie, ha partecipato allo start-up di aziende, lavorato per grandi gruppi editoriali e svolto attività di formazione presso l’Università Roma 2 Tor Vergata.

Chiudi

Monina
Giancarlo Monina Fondazione Basso
Morando
Federico Morando Managing Director & Research Fellow - NEXA Center for Internet & Society, Politecnico di Torino - DAUIN Biografia

Federico Morando (Novi Ligure – AL, 1980) è managing director del Centro di Ricerca NEXA su Internet e Società del Politecnico di Torino – DAUIN. I suoi interessi di ricerca si concentrano sull’analisi – con approccio law&economics – dell’intersezione tra diritto della proprietà intellettuale e della concorrenza, con focus sui mercati delle nuove tecnologie e del software in particolare.

Dall’a.a. 2006/2007 è  docente a contratto all’Università Bocconi di Milano, dove ha insegnato diritto della concorrenza, diritto industriale e, in particolare, il corso progredito di diritto dei beni immateriali presso la laurea specialistica in “Economics and Management in Arts, Culture, Media and Entertainment”.

Nel 2004 si è laureato all’Università Bocconi in Scienze economiche, statistiche e sociali; ha poi conseguito un Master in “Economic Theory and Econometrics” presso l’Università di Tolosa (Francia) ed un dottorato in Analisi comparata dell’economia, del diritto, delle istituzioni, presso il Collegio Carlo Alberto (Università di Torino), in co-tutela con l’Università di Gand (Belgio).

Chiudi

Solda
Donatella Solda MIUR Biografia
E' Teaching Associate in EU Law presso la Oxford Brookes University e svolge attività didattica e di ricerca in materia di Diritto delle nuove tecnologie, Diritto comunitario e Media Law: Consulente per DAE Going Local, Tech4i2, Bruxelles; Teaching Associate in Diritti Fondamentali, Lazarski University, Varsavia (PL); Consulente per Centrum Cyfrowe Projekt, Polska, Varsavia (PL); Consulente per lo Studio Legale MPSlaw, Bologna-Milano.
Per l’anno 2012 è stata inoltre nominata Consigliere - in materia di Open Data - del Ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, sotto il Governo Monti. Ha conseguito un Dottorato di ricerca presso l’Università di Bari, con una tesi in inglese sull’accesso e il riuso delle informazioni ambientali in ambito europeo. È stata Visiting Scholar presso la University of Leeds (UK) e ha studiato Media Law presso la Oxford University e l’Institute of Advanced Legal Studies di Londra. Ha inoltre lavorato per il governo polacco per l’adozione di una strategia per l’innovazione (Roadmap for the digital Poland 2030). È, inoltre, autrice di numerosi contributi scientifici, in italiano e inglese, principalmente in materia di diritto dell’informazione e della comunicazione e si occupa degli eventi promossi dalla DAE, la Digital Agenda for Europe. 

Chiudi

Tocci
Walter Tocci Direttore - Centro per la Riforma dello Stato
De Cindio
Fiorella De Cindio Università di Milano e Fondazione RCM Biografia

Fiorella De Cindio Laureata con lode in Fisica nel 1976, dal 1988 è professore associato presso il Dipartimento di Informatica e Comunicazione dell'Università degli Studi di Milano, dove, dopo aver insegnato per molti anni Linguaggi di Programmazione, insegna dai primi anni 2000 Fondamenti di Sistemi Distribuiti e Comunità Virtuali.

L'attività di ricerca (documentata da oltre cento pubblicazioni nazionali e internazionali) concerne, da un lato, i linguaggi ed i metodi per l'analisi, la specifica e la programmazione dei sistemi distribuiti, con particolare attenzione al coinvolgimento degli utenti nel processo di sviluppo (participatory design). Dall'altro lato, la sua ricerca si è focalizzata sulla progettazione di applicazioni software a supporto della interazioni sociali in rete (con particolare attenzione alle tecnologie di e-Participation e e-Democracy) e sulla loro sperimentazione in contesti sociali reali.

Nel 1994 ha promosso il Laboratorio di Informatica Civica, di cui è responsabile, e avviato la  Rete Civica di Milano (RCM), che è oggi una Fondazione di partecipazione di cui Fiorella De Cindio è Presidente. Nel 2001 è stata premiata con la Civica Benemerenza della Città di Milano (nota come "Ambrogino d'oro").

Chiudi

Raparelli
Francesco Raparelli Libera Università Metropolitana di ESC

Coordina

Diletti
Mattia Diletti Sapienza Università di Roma Biografia

Mattia Diletti è ricercatore in Scienza politica (SPS/04). Ha lavorato all'Università di Teramo ed è stato Visiting Scholar della Georgetown University (Washington DC, Stati Uniti). Ha conseguito il Dottorato di ricerca all'Università di Firenze "Cesare Alfieri".

Insegna “Scienza politica” e “Analisi socio-politica delle riforme istituzionali”.

I suoi interessi di ricerca riguardano il sistema politico americano, il rapporto tra intellettuali, esperti e politica, l'evoluzione delle culture politiche, le élite politiche.

Recentemente, è stato coordinatore della Ricerca di DIpartimento "I think tank in Italia" (ricerca svolta grazie al sostegno di Vodafone Italia).

E' membro della Sisp (Società Italiana di Scienza Politica), del GeopEC (Osservatorio Geopolitico sulle Elite Contemporanee) e del Cemas (Centro di ricerca Cooperazione con l'Eurasia, il Mediterraneo e l'Africa sub.sahariana della “Sapienza”).

Fa parte del Comitato Scientifico del Cispea (Centro interuniversitario di Storia e Politica Euroatlantica), è membro del Comitato Scientifico della collana editoriali “Sconfinando” (Guerini e Associati, Milano) e del collegio dei docenti del Dottorato di ricerca in Comunicazione, Ricerca, Innovazione.

Chiudi

Torna alla home