Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 15:00 a 17:30

Metodi e strumenti per un riordino della governance locale orientata allo sviluppo [ ws.41 ]

Un seminario di FORUM PA e DEDAGROUP

La legge 56/14, che riordina la governance locale, costituisce per le amministrazioni regionali e locali un banco di prova per una riorganizzazione che sappia coniugare il rigore e la necessaria efficienza con prospettive di uno sviluppo equo e sostenibile dei territori. Per cogliere questa opportunità un fattore critico di successo è di sapersi dotare di strumenti e di metodologie atte ad analizzare e valorizzare gli asset esistenti e a mettere la conoscenza al centro dei programmi di crescita, utilizzando al meglio le energie endogene nelle comunità locali. Questo seminario, che si svolgerà a porte chiuse tra un numero limitato di amministrazioni realmente interessate ad un programma concreto di azioni, presenterà esperienze di successo, metodologie condivise, programmi già attuabili.

Programma dei lavori

Relatori

Gallo
Territori capaci di competere
Luciano Gallo Direttore Generale Federazione dei Comuni del Camposampierese Biografia

LUCIANO GALLO è il direttore generale della Federazione dei Comuni del Camposampierese dal 2001.

Luciano, laureato in Scienze Politiche, nel suo percorso professionale ricopre diversi incarichi a livello dirigenziale grazie alle competenze sviluppate nei campi della contabilità degli enti locali e nel controllo di gestione, nei tributi locali, nello sviluppo organizzativo, nelle unioni di comuni e forme associate degli enti locali, soprattutto inerente alla Governance, la regolazione delle politiche dello sviluppo con particolare specializzazione sulle Intese Programmatiche d’Area.

Nella Pubblica Amministrazione ha maturato le seguenti esperienze: componente del Nucleo di Valutazione per i comuni della Federazione del Camposampierese; del Direttivo nazionale ANDIGEL (Associazione Nazionale Direttori Generali Enti Locali); del Centro di Competenza Regionale per il riordino territoriale e l’accompagnamento delle forme associate dei comuni.

Altri incarichi prevedono la partecipazione al comitato scientifico di GreeNordEsT - iniziativa di Energheia, ed.Logika.. E’ tuttora consulente esterno dell’ associazione M.A.S.Ter (Mediatori e Animatori per lo Sviluppo del Territorio);  presso il CIRN - centro interdipartimentale di ricerca sul Nord-Est - “Giorgio Lago” dell’Università degli Studi di Padova; per la quale è attivo anche nel  Comitato Ordinatore Master di I livello in Governo delle Reti di Sviluppo Locale Inoltre fa parte dell’Advisory board del Master di II° livello in Pubblica Amministrazione dell’Università Ca’ Foscari Venezia; e dal 2008 ricopre il ruolo di  direttore del mensile istituzionale “Il Camposampierese”.

Dal 2010 si è intensificata la sua attività di formatore presso associazioni di categoria , enti locali, università , ipa delle diverse aree del Veneto Centrale, Forum PA soprattutto nel campo della sostenibilità e dello sviluppo territoriale, di recente incorniciati nell’agenda Camp 2020, che mira a definire gli obiettivi di crescita con il sostegno della Comunità Europea.

Ha scritto  numerosi articoli  relativi all’associazionismo comunale e alla governante territoriale.

 

Chiudi

Gamberini
Elena Gamberini Direttore Generale - Unione dei Comuni Bassa Reggiana (RE) Biografia

Elena Gamberini. Elena è il Direttore Generale Unione dei Comuni Bassa Reggiana dal 2007, quando ancora era Associazione Intercomunale, con compiti di: programmazione delle politiche pubbliche di area vasta; programmazione, gestione ed organizzazione delle funzioni e dei servizi associati; programmazione e governo tecnico dell’ente strumentale dell’Unione Azienda Speciale Servizi Educativi Bassa Reggiana; sviluppo organizzativo, relazioni sindacali e gestione del personale in Unione; relazioni istituzionali e comunicazione; supporto agli organi dell’Unione (Giunta, Consiglio, Presidente). Dal maggio 2012 Elena svolge ad interim la funzione di Responsabile del Servizio Associato Sociale Integrato Zonale. Dal 2012 Elena è componente dell’Agenzia Socio-Sanitaria della Regione Emilia Romagna per l’Area Innovazione Sociale, nell’ambito della quale ha svolto una ricerca avente ad oggetto i modelli di welfare nelle Unioni di Comuni in Emilia Romagna.

Elena ha conseguito: la Laurea in Scienze Politiche presso Università degli Studi di Bologna nel 1997; un master in Gestione delle Relazioni Istituzionali, nel 2005; un corso di Alta Formazione in Pianificazione e controllo strategico per gli enti locali della Facoltà di Economia, polo Forlì, nel 2008. Dal 1998 al 2006 si è occupata di ricerca, formazione e consulenza per gli enti locali, sistema politico e della rappresentanza per enti ragionali, locali, scuole di formazione, DFP, Formez, Associazioni di categoria delle imprese. Ha seguito come consulente per il Dipartimento di Funzione Pubblica il progetto Cantieri (2002-2006) e progetti di innovazione per la PA. Ha pubblicato sul tema delle Unioni di Comuni. Oggi ha una passione professionale su tutte: pianificazione e controllo delle gestioni associate e strategie di cooperazione inter-comunale.

Chiudi

Manca
Antonella Manca Direttore centrale Funzione pubblica, autonomie locali e coordinamento delle riforme - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Podestà
Intervento di Riccardo Podestà al seminario "Metodi e strumenti per un riordino della governance locale orientata allo sviluppo"
Riccardo Podestà Direttore - Liguria Ricerche Biografia Vedi atti

Riccardo Podestà, Laureato in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Genova, dove ha svolto attività didattica e di ricerca post-lauream sul processo di integrazione economica europea con particolare riferimento ai temi dell’armonizzazione fiscale, delle disparità regionali e delle relative politiche redistributive. Già ricercatore presso l’Istituto Ligure di Ricerca Economico-Sociale (ILRES) si è occupato di politica economica regionale, finanza e contabilità pubblica, programmazione e gestione del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR). In attività presso Liguria Ricerche dall’anno della sua costituzione come responsabile dell’Area di Ricerca Economica. Dal 2008 è stato nominato Direttore generale della struttura.

Chiudi

Atti di questo intervento

ws_41_riccardo_podesta.pdf

Chiudi

Sculco
Luigi Sculco Dirigente Area Datawarehousing e Business Intelligence - INPS Biografia

Dirigente informatico dell’INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale)  presso la Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici, in qualità di responsabile dell’Area “Data Warehouse, Business Intelligence ed Internal Audit” del predetto ente. Tra i suoi compiti rientrano anche quelli del governo del Sistema Informatico per il Controllo di Gestione, nonché quelli di fornitura/incrocio dati per usi interni ed esterni all’ente.

Chiudi

Zanella
Luigi Zanella Direttore Consulting e Business Development Divisione PA - Dedagroup ICT Network Biografia
Luigi Zanella è direttore Consulting e Business Development della divisione Public Sector & Utilities di Dedagroup. Laureato in Statistica Economica all'Università di Bologna, inizia ad occuparsi di sistemi informativi geografici nel 1989, dopo un'esperienza nel settore ICT del Comune di Bologna. In oltre 20 anni di esperienza si occupa di tutti i principali temi legati alla gestione del territorio nell’ambito della Pubblica Amministrazione Locale e delle aziende multiutilities: normativa per il trattamento dell’informazione geografica e catastale, standard, grandi database topografici, piani urbanistici, mobilità e trasporti, anagrafi degli immobili, edilizia, tributi e lotta all'evasione, gestione delle reti. Contribuisce a ideare e realizzare importanti progetti italiani, quali il sistema di interscambio con il catasto, il progetto ELICAT per la gestione delle anagrafi immobiliari, il sistema informativo territoriale della Regione Sardegna, Sieder il sistema per l’edilizia della regione Emilia Romagna. Negli ultimi anni si occupa della definizione dell'offerta di Dedagroup per le PA, nella quale distilla le esperienze della compagnia, ponendo al centro della visione del gruppo il territorio e le informazioni che ad esso possono essere riferite, e integrandolo con le competenze gestionali, analitiche e tecnologiche apportate dalle altre aziende, secondo un approccio sistemico. Forte di tale visione oggi lavora al fianco delle PA centrali e locali per aiutarle ad ancorare le loro policy a dati e processi di qualità e interamente digitali, per una Pubblica amministrazione che possa essere reale volano per la concreta realizzazione di territori più intelligenti e in grado di conciliare il rigore di una gestione efficiente con le politiche di sviluppo sociali ed economiche.

Chiudi

Partecipano all'incontro

Benini
Andrea Benini Sindaco - Città di Follonica
Capirone
Enrico Capirone Vice Sindaco di Ivrea
Castellani
Laura Castellani Responsabile Infrastrutture e Tecnologie per lo Sviluppo della Società dell'Informazione - Regione Toscana Biografia

Dirigente responsabile del “Settore Infrastrutture e Tecnologie per lo sviluppo della Società dell’Informazione” della Regione Toscana dal 2004, ha in carico le politiche riguardanti lo sviluppo dell’innovazione tecnologica e della Società dell’Informazione e della Conoscenza su tutto il territorio toscano. Gestisce gli adempimenti connessi all’attuazione delle azioni e delle misure definite nell’ambito della strategia italiana di recepimento delle linee guida comunitarie in materia di potenziamento delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione con riferimento all’Agenda Digitale Europea, curandone sia la parte organizzativa e di governance territoriale (“Comunità RTRT” Rete Telematica Regionale Toscana), sia il presidio, la gestione e lo sviluppo delle infrastrutture e delle piattaforme ICT. Ha la responsabilità del Data Center Regionale TIX sviluppato in ottica Cloud, di cui ha gestito tutte le fasi, dalla progettazione alla realizzazione e alla diffusione sul territorio dei servizi erogati. Cura la progettazione, il coordinamento e il controllo della diffusione sul territorio regionale delle infrastrutture in banda larga per la P.A., per cittadini e imprese. Rappresenta la Toscana nel CPSI all’interno del CISIS, per i temi di innovazione tecnologica e fa parte della Commissione SPC come delegata dal CISIS per la rappresentanza regionale. Dal 2013 è membro rappresentante delle Regioni all'interno del Comitato delle Comunità Intelligenti che è l'organismo che si affianca all'Agenzia per l'Italia Digitale.

 

Chiudi

Gortan
Daniele Gortan Direttore di FORSER – ANCI Friuli Venezia Giulia Biografia

Daniele Gortan è direttore di ForSer, associazione di ANCI Friuli Venezia Giulia per la formazione e i servizi per la pubblica amministrazione.

Il nostro compito è quello di accompagnare le Pubbliche Amministrazioni locali del Friuli Venezia Giulia nei processi di valorizzazione delle persone, miglioramento organizzativo, sviluppo e internazionalizzazione attraverso la valorizzazione e messa in rete delle migliori esperienze e competenze del territorio.

Dopo aver accompagnato dal 2007 al 2010 i Comuni della regione nella costituzione delle forme associative, da aprile del 2014 gestiamo per conto di ANCI FVG il progetto nextPA – cambiamenti in corso, la cui finalità è quella di promuovere e sostenere, attraverso un piano formativo mirato, la crescita delle competenze e professionalità interne agli Enti per consentire loro di affrontare i cambiamenti e le riforme in atto.

A fianco dei piani formativi e di accompagnamento, sviluppiamo progetti europei per l’innovazione della formazione nella PA e per l’innovazione organizzativa nella PA.

Prima dell’esperienza in ForSer, Daniele è stato direttore di un Gruppo di Azione Locale (Iniziativa Comunitaria LeaderII) e responsabile del Centro di animazione economica di Agemont (Agenzia per lo sviluppo economico della montagna del Friuli Venezia Giulia).

Al convegno porta l’esperienza di nextPA sullo sviluppo delle competenze per sostenere il processo di riordino e sviluppo del sistema delle Autonomie Locali nella Regione Friuli Venezia Giulia

Chiudi

Grazzini
Raffaello Grazzini Direttore Business Unit - K4D, FORUM PA Biografia

Laureato in Ingegneria all’Università di Pisa ha lavorato in IBM per 16 anni con incarichi tecnici, marketing e manageriali.

Ha successivamente dato vita ad iniziative di impresa nel settore dell’Information Technology ricoprendo ruoli di Amministratore Delegato e Presidente.

Fin dagli anni ’90 si è progressivamente impegnato in Progetti Nazionali ed Europei sui temi emergenti dello Sviluppo locale focalizzando l’attenzione sulla valorizzazione della Conoscenza a supporto dei processi d’Innovazione.

Le iniziative più significative che ha promosso e gestito sono:

  • Medici di famiglia in rete
  • Servizi delle Banche al Territorio dopo la Deregulation
  • Ontologie dello Sviluppo territoriale
  • Modelli di Sviluppo locale
  • Agenzie di Sviluppo e Centri Servizi Territoriali
  • Benessere Equo e Sostenibile
  • Open data Easy to Use
  • Economia e Lavoro: il DNA Territoriale
  • Sana e Buona Gestione delle Amministrazioni Pubbliche
  • Governance della Programmazione dello Sviluppo Sostenibile

Dal 2013 è responsabile della Divisione Knowledge for Development di Forum PA.    

Chiudi

Grion
L'esperienza del progetto Nextpa della Regione Friuli Venezia Giulia

Il mio intervento illustrerà l'esperienza del progetto Nextpa (www.nextpa.fvg.it) della Regione Friuli Venezia Giulia finalizzato ad accompagnare l'implementazione del processo di riordino degli Enti Locali dettato dalla LR.26/2014.

Milena Grion ForSer Biografia

Laurea in economia e finanza e un Masters in International Business

Dal 2002 lavora in ForSer – ente di Formazione e Servizi di Anci FVG - come responsabile di progetti complessi di formazione e supporto all’innovazione per la Pubblica Amministrazione Locale regionale. Dal 2007 si occupa anche dell’area sviluppo progetti di cooperazione europea.

Chiudi

Marini
Alessio Marini Amministratore Delegato - ANCI Innovazione
Zago
Romina Zago Uncem Toscana Biografia
Romina Zago, 33 anni, laurea magistrale in Scienze Politiche e laurea triennale in Storia contemporanea presso l’Università di Siena, dal 2007 lavora presso UNCEM Toscana ricoprendo il ruolo di Responsabile politico-istituzionale.  UNCEM Toscana è la delegazione regionale della corrispondente associazione a livello nazionale fondata nel novembre 1952 e costituita tra i soci appartenenti alla Regione Toscana. Ha sviluppato la propria azione di rappresentanza degli Enti associati sulla base delle finalità determinate dal proprio Statuto, agendo in modo da concorrere alla promozione dello sviluppo dei territori montani sotto il profilo sociale, economico, territoriale e ambientale. UNCEM Toscana rappresenta 18 Unioni di Comuni (a seguito della riforma regionale 68/2011) e circa 160 Comuni montani e non montani.
Romina Zago svolge il ruolo di coordinamento tra i Comuni Montani e le Unioni di Comuni seguendo le attività che riguardano prevalentemente i settori Enti Locali, Scuola, Programmazione Europea e Sviluppo Rurale.
Ha lavorato a Bruxelles presso ELARD nel periodo 2012-2013 seguendo direttamente i lavori della nuova programmazione europea 2014-2020 per quanto nello specifico il programma LEADER. 
Attualmente sta svolgendo anche un PhD in Scienza Politica presso l’Università di Gent (Belgio) con un progetto che concerne il ruolo della partecipazione nei processi decisionali di sviluppo locale bottom-up.
Il suo contributo verterà prettamente sul processo associativo territoriale e lo sviluppo endogeno di tipo bottom-up.

 

Chiudi

Gerini
Angelo Gerini Consulente - Liguria Ricerche
Belluscio
Tina Belluscio Consulting Manager - Dedagroup Public Services Biografia
40 anni. Esperta di Pubbliche Amministrazioni, da 15 anni lavora su processi di networking, cambiamento organizzativo e sviluppo competenze legati a progetti di innovazione digitale degli EELL. Opera prevalentemente sulla dimensione del cambiamento culturale richiesto alle Pubbliche Amministrazioni per cogliere le opportunità del digitale, lavorando sul ridisegno di nuovi processi digitali, sul consolidamento di prassi operative adeguate e sullo sviluppo delle competenze in linea con il Modello di Amministrazione Digitale Nazionale. Certificata PMP, ha coordinato progettualità complesse in particolare per la Regione Emilia-Romagna.

Chiudi

Basta
Manuela Basta Liguria Ricerche Spa
Dadone
Paola Dadone Liguria Ricerche Spa
Torna alla home