Torna a Eventi FPA

Programma Congressuale

Torna alla home

  da 11:00 a 12:00

La programmazione 2014-2020 dei fondi strutturali europei per l'istruzione [ ws.112 ]

Il Programma Operativo Nazionale (PON) “Per la Scuola – competenze e ambienti per
l’apprendimento” 2014-2020 fornisce alle scuole italiane la possibilità di accedere alle risorse comunitarie per migliorare il sistema nel suo complesso. E’ uno strumento importante per sostenere le politiche italiane in materia di Istruzione, a partire dal Piano “La Buona Scuola” voluto dal Governo per riformare la scuola italiana. Il PON “Per la Scuola” 2014-2020 estende per la prima volta l’area d’intervento alle scuole di tutte le Regioni italiane. Il PON opera in continuità tematica con la precedente programmazione 2007-13. Ha un budget di circa 3 miliardi di euro totali (quota UE e quota nazionale), destinati al miglioramento didattico e strutturale delle scuole di ogni ordine e grado. Le risorse sono destinate per circa 2,2 miliardi di euro alle attività di istruzione e formazione (cofinanziate dal FSE) e per circa 800 milioni alle attività di rafforzamento infrastrutturale e tecnologico (cofinanziate dal FESR). Le principali azioni previste sono lo sviluppo di competenze chiave, l'orientamento, la formazione di docenti e personale della scuola, l'internazionalizzazione, la scuola digitale, la modernizzazione dei laboratori e il miglioramento delle infrastrutture.
Con le sue azioni, il PON “Per la scuola” persegue gli obiettivi di stimolare e migliorare lo sviluppo delle competenze e aumentare la sicurezza e l'attrattività degli istituti scolastici.

Programma dei lavori

Interviene

Leuzzi
Intervento di Annamaria Leuzzi al seminario "La programmazione 2014-2020 dei fondi strutturali europei per l'istruzione"
Annamaria Leuzzi Dirigente Ufficio IV (Programmazione e gestione dei fondi strutturali) - Direzione generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale - Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Biografia Vedi atti

Laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, entra nell’Amministrazione centrale del Ministero dell’Istruzione all’inizio degli anni Ottanta, in qualità di funzionario a seguito del superamento del corso-concorso svolto presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione. Dal 1988 è responsabile della gestione dei Programmi Europei nel campo dell’Istruzione e della Formazione professionale.

Dal 1995 è Dirigente, in quanto vincitrice del concorso pubblico, ed assegnata alla Direzione Generale per l’Istruzione Professionale con funzioni di Direttore della Divisione IV - Programmazione e gestione dei Fondi Strutturali Europei.

Dal 1998 è trasferita presso la Direzione Generale per gli Scambi Culturali, a seguito della attribuzione della competenza sulla gestione dei Fondi Strutturali a quest’ultima Direzione Generale.

Attualmente, conservando il medesimo ruolo e competenza ,dirige l’Ufficio IV  della Direzione generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale  che si occupa della programmazione e gestione dei Fondi strutturali europei e nazionali per lo sviluppo e la coesione sociale nel settore dell'istruzione. 

Chiudi

Atti di questo intervento

ws_112_leuzzi_annamaria.pdf

Chiudi

Torna alla home